Trentola Ducenta

Giovedì 10 convegno “La vite maritata al pioppo”

vite maritata al pioppoTRENTOLA DUCENTA. Entra nel vivo la decima edizione della “Sagra dei funghi di pioppo e del vino asprinio” e apre con un convegno che si terrà alle ore 18.30 di venerdì 11 luglio, nella Sala Conferenze del Pime di Trentola Ducenta.

L’occasione sarà quella di rilanciare l’idea della vite maritata al pioppo, un’antica formula di avviare la cultura del vino asprinio, proprio ai legni dell’albero di pioppo, struttura con le caratteristiche tipiche per portare in alto la vigna e farla respirare i venti freschi che arrivano dal Mar Tirreno. In pratica quella che probabilmente una volta era una protezione per le culture basse e che divenne poi essa stessa una cultura di pregio, quella del vino asprinio, oggi rilancia grazie anche all’opera di recupero che sta portando avanti l’Associazione “Ferdinando Folgori”. Relatori del Convegno il vice presidente della Provincia di Caserta Mimmo Dell’Aquila, Assessore all’Agricoltura e Foreste Maria Carmela Caiola, Assessore provinciale Ambiente e Tutela Biagio Cillo, docente di Urbanistica alla II Università di Napoli Enzo Di Dona, agronomo, Renè Maury docente universitario, Emilio Falco docente universitario, presidente della Pro Civitas di Parete e Renato Del Vecchio presidente della Pro Loco di Trentola Ducenta. Naturali invitati i politici locali, tra cui spicca l’onorevole Giuseppe Sagliocco, consigliere regionale e l’intero Consiglio Comunale della Città. Il tentativo di rilancio di formule nostrane di produzione del vino asprinio sono sul tavolo dei lavori, al punto tale che la Provincia pare intenzionata a farsi carico di una progettualità che possa vedere proprio il territorio di Trentola Ducenta, unitamente ai comuni limitrofi, quale area di avvio di questa esperienza unica al mondo. Assente il sindaco Nicola Pagano, all’estero per la traslazione delle spoglie di monsignor Arcangelo Cerqua, faranno gli onori di casa il vice sindaco Saverio Misso e l’assessore alla cultura Raffaele Di Lauro.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico