Succivo

Atellana Festival: il programma dell’edizione 2008

Atellana FestSUCCIVO. Definito il programma dell’Atellana Festival 2008, settima edizione della rassegna di musica indipendente di Succivo, che dal 5 al 7 settembre illuminerà il Castello di Teverolaccio con una gara musicale dall’alto tasso artistico e con tre tra i migliori gruppi della scena indie nazionale.

Venerdì 5 settembre, insieme ai cinque gruppi selezionate per il concorso, saliranno sul palco gli Atari, giovane duo napoletano la cui musica è un mix di elettronica, pop, synth-rock, inflessioni new wave e riferimenti beatlesiani: il loro primo album, Sexy Games For Happy Families è oramai diventato un fenomeno mediatico, valutato miglior uscita discografica del 2008.

 Sabato 6 settembre il palco sarà calcato dai Lombroso, duo composto da Dario Ciffo, violinista degli Afterhours in veste di chitarrista/cantante che di recente ha lasciato la band milanese, e Agostino Nascimbeni, batterista di Morgan. La loro musica è un rock a cavallo tra gli anni ‘60 e ‘70, fresco e divertente, da alcuni definito “furioso”. All’attivo due album, con l’ultimo Credi di conoscermi consacrato oramai come una delle rivelazioni dell’anno. A concludere le prime due serate si esibiranno in performance elettroniche live gli allievi del laboratorio E.M.Pro. (Electronic Music Producer), primo corso per produttori di musica elettronica realizzato dal Nut Studio di Napoli e promosso da varie etichette discografiche ed uffici di management.

A chiudere la manifestazione, domenica 7 settembre sarà la volta dei catanesi Ciaudà, il sorprendente gruppo guidato da Emanuele Di Giorgio, vincitori della rassegna del 2007, che propone sperimentazioni durate oltre 5 anni su suoni che riecheggiano le voci dei quartieri delle città meridionali e mediorientali miste a delicati fraseggi progressive, che apriranno la serata agli ospiti della finalissima, gli Yuppie Flu, nati nel ‘97 ed all’attivo ben sei prodotti discografici. Considerati una delle realtà più importanti della musica indipendente italiana, il gruppo di Ancora è difficile da inquadrare in un genere musicale con confini stabiliti : premiati col riconoscimento di miglior album indipendente italiano al Mei del 2003 con Days before the day, hanno pubblicato solo qualche mese fa il loro ultimo lavoro Fragile Forest.

“Anche quest’anno un piccolo miracolo laico è stato realizzato. – commenta Nicola Di Marsilio, presidente dell’Arci Spaccio Culturale, associazione che propone organizza la rassegna – Siamo riusciti ad eguagliare, e forse superare, il livello qualitativo medio degli ospiti dello scorso anno, cosa che fino ad un mese fa ci sembrava impossibile. Organizzare questa manifestazione diviene sempre più difficile, trovare i fondi necessari per la realizzazione dell’intera rassegna è diventata oramai una chimera, ma noi continueremo ad insistere fintanto che ne avremo la forza. Voglio ringraziare, a tal proposito, chi col suo contributo è riuscito a lanciarci lo sprint finale per permetterci di chiudere il programma di questa settima edizione: l’assessorato alla Cultura del Comune di Succivo, nella persona dell’avvocato Vincenzo Pastena, e i main sponsor Follies des Cheveux, Edil Atellana e la società Il Castello di Casapuzzano, che hanno seriamente creduto nella manifestazione e nel suo potenziale”.

www.atellanafestival.com

Informiamo i visitatori che è attivo il nuovo servizio per visionare i video a “schermo intero”
cliccando sul pulsante “Maximize Video” (pulsante sulla barra dello schermo, in basso a destra, accanto al volume).
Per tornare alla visualizzazione normale premere il tasto “Esc” sulla tastiera del vostro computer.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico