Sant’Arpino

Sagra del Pignatiello nel Parco Rodari

sagraSANT’ARPINO. E’ stata inaugurata lo scorso venerdì e si è conclusa domenica la Sagra del Pignatiello patrocinata dall’Amministrazione Comunale retta dal sindaco Eugenio Di Santo.

Location della sagra il Parco Rodari e le vie centrali De Gasperi e della Libertà che hanno ospitato gli stands gastronomici con le pietanze rigorosamente cucinate nel pignatiello. L’iniziativa, promossa dall’Associazione la Fenice, ha riscosso un grande successo anche grazie alla collaborazione di persone esperte in sagre di questo tipo. Oltre agli stands gastronomici, sono stati riservati ampi spazi ai tanti artigiani locali che hanno messo in mostra i loro prodotti tipici. Inoltre, nell’arco delle tre serate, si sono esibiti gruppi musicali e di ballo che hanno coinvolto i tanti visitatori. “Una manifestazione realizzata con professionalità e serietà – ha dichiarato il sindaco Di Santo – che, ancora una volta, ha dimostrato la voglia di fare dei nostri esperti del settore e il loro desiderio di allietare le serate dei nostri concittadini con iniziative che li riportino alle loro origini. Nella millenaria terra atellana, infatti, si sono radicati squisiti sapori che rischiano di essere dimenticati e che, grazie a questa sagra, sono stati riportati in vita. E’ importante far rivivere le tradizioni di una terra meravigliosa come la nostra con iniziative che facciano riaffiorare sapori, odori e costumi del nostro passato. Il mio ringraziamento va a tutti i partecipanti che hanno reso possibile la realizzazione dell’iniziativa: Paolo Petrone, Nicola Della Rossa, Domenico Limone, Luigi Piccolo, Gennaro Del Prete, Antonio Turino, Gabriele Maisto, Raffaele Turino, Antimo Saviano, Gennaro Saviano, Franco De Angelis, Maria Dolores Falace, Olimpia Costanzo, Santina D’Anna, Maria Mozzillo, Miriam Varavallo, Filomena Di Serio, Teresa di Domenico e Pasqualina Turino”.

Presenti durante le tre serate, oltre al sindaco, gli assessori Domenico D’Antonio, Domenico Cammisa, Salvatore Brasiello, Ernesto Capasso, Gianluca Fioratti, Maurizio Di Serio, Giuseppe Lettera e Nicola Chianese.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico