Sant’Arpino

La manager dell’Asl fa un sopralluogo al Poliambulatorio

Antonietta CostantiniSANT’ARPINO. Dopo esser stata presso la sede del Comitato per i Diritti dell’Infanzia la manager dell’Asl Ce2, la dottoressa Antonietta Costantini, insieme al Direttore Sanitario della stessa azienda pubblica, il dottor Bruno Di Bernardo, ha svolto un sopralluogo presso il Poliambulatorio di Sant’Arpino.

Sollecitata dal Vice Presidente del civico consesso atellano, nonché consigliere delegato ai rapporti con le istituzioni sanitarie territoriali e alla Salute Pubblica, Alberto Plazza, ha visitato la moderna struttura voluta verso la fine degli anni ottanta e realizzata durante l’amministrazione Dell’Aversana. La visita della dottoressa Costantini è stata finalizzata per vagliare la possibilità di collocare nella struttura di Via De Gasperi un centro diabetologico e un ambulatorio per prelievi ematici per far fronte alle numerose richieste che provengono in tal senso. La Costantini e il Di Bernanrdo hanno pubblicamente apprezzato l’impegno e il lavoro che tanti professionisti, a cominciare dai medici e dagli infermieri, svolgono in tale struttura garantendo prestazioni di prim’ordine all’utenza. Allo stesso tempo la numero uno dell’azienda sanitaria con sede in Aversa si è detta possibilista sulla possibilità di far sorgere le due strutture sopra citate dedicate alla cura del diabete e ai prelievi ematici, invitando il consigliere delegato Plazza ad inviarle uno studio dettagliato per mettere nero su bianco il da farsi. La dottoressa Costantini, che è stata ricevuta non solamente dal consigliere Plazza, in veste di delegato del sindaco Di Santo, anche dal capogruppo consiliare nonché Presidente del Comitato per i Diritti dell’Infanzia Ernesto Capasso, dal Presidente del civico consesso Antonio Guarino, e dai consiglieri comunali Maurizio Di Serio e Salvatore Lettera, ha manifestato vivo apprezzamento per l’operato dell’amministrazione comunale in carica per le energie che sta profondendo per garantire migliori servizi, a cominciare da quelli socio-sanitari, ai santarpinesi.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico