Sant’Arpino

Festa S.Elpidio, messa dell’Arcivescovo Milano

Monsignor Mario MilanoSANT’ARPINO. E’ stata celebrata questa mattina alle 08 dall’Arcivescovo Mario Milano, nella Parrocchia di Sant’ Elpidio, la messa in onore del Santo Patrono in occasione della festa patronale.

Presenti in rappresentanza dell’amministrazione comunale il Sindaco Eugenio Di Santo e gli assessori Elpidio Iorio, Aldo Zullo, Antonio Guarino e Salvatore Lettera. Una folla di santarpinesi ha salutato l’arrivo del Vescovo che ha manifestato la sua gioia di essere presente per un’occasione così importante. “In un mondo dominato sempre di più dalla violenza, dall’odio e dal consumismo – ha dichiarato Monsignor Milano – è bello scoprire che esistono ancora valori sani e profondi come quelli diffusi da Sant’Elpidio, Santo Patrono e Protettore della comunità santarpinese. Sono felice di essere qui oggi e il mio ringraziamento va a Don Umberto, Don Stanislao, Don Crescenzo, Don Domenico, degni rappresentanti della nostra comunità parrocchiale, e al Sindaco e all’amministrazione comunale che, con la loro presenza qui stamattina, hanno testimoniato la loro profonda fede oltre che la viva partecipazione agli eventi che coinvolgono la loro comunità. E’ per me motivo di grande gioia ritrovarci tutti insieme qui per celebrare, ancora una volta, le meraviglie che il Signore ha operato e continua ad operare nella nostra comunità cristiana. Il mio augurio oggi va in particolare ai giovani, fautori del mondo del domani che speriamo possa essere libero dai mali e dalla violenza affinchè, lungo il loro cammino, possano essere guidati dalla luce splendente del Signore”.

“Anche quest’anno la festa in onore del Santo Patrono – ha dichiarato il sindaco Di Santo – rappresenta la giusta occasione per consolidare e rafforzare l’unità della nostra comunità. La visita di Mons. Milano e le sue parole durante la celebrazione della Santa messa ci hanno riempiti di gioia e a lui va il ringraziamento dell’intera amministrazione comunale e di tutta la comunità santarpinese”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico