Sant’Arpino

CdL, Benincaso: “Dialogo costante e aperto a tutti”

L'onorevole Di Caterina con gli esponenti del CdLSANT’ARPINO.Regna ancora soddisfazione nel Circolo della Libertà per il successo dell’appuntamento di venerdì scorso, quando si è svolta, presso la sala convegni del Palazzo Ducale, la conferenza di inaugurazione delle attività politico-culturali del movimento.

Hanno presenziato all’evento il senatore Carlo Sarro e l’onorevole Marcello Di Caterina, coordinatore regionale dei Circoli della Libertà, nonché il presidente del Circolo di Succivo e promulgatore dell’iniziativa, signor Franco Iovinelli.

Ha partecipato un nutrito pubblico di circostanza, composto da soci e simpatizzanti, e da esponenti politici, tra i quali: l’assessore al commercio del Comune Gianluca Fioratti, nonché esponente di An; il capogruppo consiliare di Alleanza Democratica Ernesto Capasso; in rappresentanza del Pd Elpidio D’Elia; il presidente del Circolo di Frattamaggiore Manuel Plazza.

Ad introdurre i lavoriPino Mondo, vicepresidente del Circolo, il quale, dopo aver salutato e ringraziato gli intervenuti, ha presentato gli eminenti ospiti politici, rivolgendo, successivamente, un ringraziamento particolare a Franco Iovinelli, per il contributo prestato circa la costituzione del Circolo.

Ha, poi, passato la parola al presidente del Circolo, il dottor Giuseppe Benincaso, che ha doverosamente spiegato come la denominazione “Società Aperta” sia stata mutuata da una analoga locuzione del filosofo austriaco Carl Popper, campione del liberalismo del secolo scorso, il quale considerava che solo il confronto aperto e libero tra i vari membri di una comunità può dare un contributo valido a risolvere i problemi. “Quindi – ha spiegato Benincaso – senza soluzioni ideologiche, preconfezionate valide per sempre e per tutti, accettate acriticamente in maniera fideistica e, a volte, fanatica ed intollerante, ma un constante dialogo aperto a tutti. E questo è stato il motivo ispiratore della costituzione del Circolo, il quale sarà una fucina in cui si potranno elaborare progetti per risolvere i problemi del paese. La strategia che verrà praticata dal Circolo – continua il presidente – sarà, pertanto, di stimolo all’amministrazione, affinché si adoperi per la soluzione dei problemi, ed richiamo costante per l’opposizione affinché vigili costantemente sull’operato della maggioranza”.

A seguire l’intervento del senatore Sarro, il quale ha sottolineato l’importanza che all’interno dei Circoli si dibatta anche sui problemi di politica generale e sui modi come il governo Berlusconi si stia impegnando per risollevare il Paese, impegnandosi in primis a dare soluzione all’annoso problema dei rifiuti in Campania.

Infine, l’onorevole Di Caterina ha sottolineato come i Circoli rappresentino la cinghia di trasmissione tra la politica ed il quotidiano, in modo che i politici sappiano dei problemi della gente per poterli risolvere, come, in particolare, il problema delle scarse disponibilità finanziarie che attanaglia, in questa crisi, moltissime famiglie italiane.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico