San Marcellino

Colonia estiva: Carbone replica a D’Angiolella

Pasquale Carbone SAN MARCELLINO (Caserta). “Laddove qualcuno dovesse ritenere che ci siano delle illegittimità, può ricorrere ai metodi noti persegnalare l’irregolarità. Questo è il suggerimento che do al politico disattento. Per lo strumentalizzatore invece no comment”.

Con questo intervento il sindaco Pasquale Carbone intende replicare alle contestazioni avanzate dal capogruppo dell’opposizione Francesco D’Angiolella in merito alle modalità con cui è stata stilata e pubblicata la colonia estiva (“Il manifesto dell’evento è stato affisso il giorno 13 e solo il giorno successivo, il 14 luglio, la delibera è stata approvata. Secondo quanto è a mia conoscenza – affermava D’Angiolella – questa procedura è anomala se non illegale. Inoltre le richieste di partecipazione sono già scadute, perché oggi (il 15 luglio scorso) era l’ultimo giorno per presentarle al Comune. Mi viene il dubbio – chiosava D’Angiolella – che solo chi era già informato potrà partecipare anche perché credo sia impossibile preparare tutta la documentazione necessaria in un giorno. Se la certificazione Isee è il metro con cui saranno scelti i ragazzi – concludeva il suo intervento D’Angiolella – come si individuerà chi dovrà andare se tutti i ragazzi avranno reddito zero?”). Senza mezze misure il primo cittadino si confronta con il capogruppo dell’opposizione e lo sfida a rivolgersi alle autorità qualora avesse prove a carico delle accuse mosse all’amministrazione. Senza tema di smentita, infine, afferma: “Sia chiaro tutti gli atti dell’amministrazione seguono un iter regolare e lontano da qualsiasi illegittimità”.

dal Corriere di Caserta, venerdì 18.07.08 (di Luisa Conte)

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico