Italia

Sicilia, sgominato traffico di droga dalla Spagna: 12 arresti

poliziaTRAPANI. Dodici persone, ritenute componenti di un’organizzazione che gestiva un traffico di droga dalla Spagna all’Italia, sono state arrestate dagli agenti della polizia di Trapani e di Mazara del Vallo, su disposizione del gip della procura di Palermo Antonella Consiglio.

Ai vertici della banda ci sarebbero alcuni trapanesi. Le accuse, che riguardano reati commessi tra il 2004 e il 2005, sono di associazione per delinquere finalizzata al traffico internazionale di stupefacenti, detenzione e spaccio di droga e furto aggravato. Le sostanze stupefacenti, hashish e cocaina, secondo gli inquirenti, venivano fatte arrivare dalla Spagna alla Sicilia, nello specifico dalle Baleari a Mazara del Vallo, a bordo di autoambulanze, motoscafi e pescherecci, nascoste fra pesci surgelati. L’indagine, denominata “Golden star”, è coordinata dai pm della Dda di Palermo, Roberto Piscitello e Pierangelo Padova. Tre degli indagati sono stati arrestati a Palermo, Genova e Padova, con la collaborazione delle rispettive squadre mobili. Altre tre misure cautelari sono state invece notificate in carcere ai fratelli Rosario e Antonino Quinci, pluripregiudicati di Mazara del Vallo di 53 e 52 anni (il primo arrestato lo scorso 3 maggio dalla Guardia di Finanza a Messina mentre trasportava in treno cinque chili di hashish, il secondo detenuto a Rossano Calabro dove sta già scontando una pena definitiva per traffico internazionale di stupefacenti), nonché al pregiudicato Antonino Michele Cardinale, palermitano di 62 anni, arrestato il 12 settembre 2007 dalla Squadra Mobile di Palermo, perché trovato in possesso di 18,5 chili di hashish. Ricercato anche un romeno. Secondo gli investigatori, due degli indagati, detenuti all’epoca rispettivamente nelle carceri di Coimbra e di Madrid, avrebbero mantenuto contatti con dei parenti in Sicilia, attraverso telefoni cellulari, grazie ad alcune guardie penitenziarie corrotte. Le comunicazioni sarebbero avvenute anche attraverso lettere postali, che contenevano mappe delle rotte del narcotraffico.

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

Aversa, De Cristofaro respinge accuse su Eav, buche e luminarie: "Facciamo fatti nel rispetto delle norme" - https://t.co/Wn6kqhMTOC

Trentola Ducenta, trasferimento mercato: per opposizione c'è rischio sospensione e spreco denaro pubblico - https://t.co/77F2Pr6WGy

Aversa, cena di beneficenza alla Salumeria del Seggio con lo chef Gaetano Torrente - https://t.co/1MqrCe3HSz

Aversa, “La politica che serve”: incontro alla Maddalena di Millennials e associazioni https://t.co/eoHmUx4HAK

Condividi con un amico