Italia

Scuola, bando per supplenze nel personale Ata

Ministero dell'IstruzioneROMA. La notizia che aspettavano un po’ tutti, giovani e meno giovani in cerca di occupazione, è finalmente arrivata, anche se le novità introdotte hanno penalizzato coloro che non possiedono i titoli di accesso richiesti.

Stiamo parlando degli aspiranti ad un posto di Collaboratore scolastico, ex bidello. E’ stato infatti pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale – IV Serie Speciale – n. 51 del 1 luglio 2008 l’avviso dell’avvenuta emanazione del bando relativo alla formulazione delle graduatorie di circolo e di istituto di 3° fascia per il conferimento di supplenze al personale amministrativo, tecnico ed ausiliario della scuola statale. L’avviso di pubblicazione ed il D.M. 26.06.2008, n. 59, con relativi allegati, saranno tempestivamente affissi all’albo degli Uffici Scolastici Regionali, all’albo degli Uffici Scolastici Provinciali di ciascuna provincia e , contestualmente, all’albo di ciascuna istituzione scolastica statale per tutto il tempo utile per la presentazione della domanda. Le domande di partecipazione devono essere presentate entro il termine perentorio di 30 giorni a decorrere dalla data di pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale del predetto avviso, termine che, pertanto, è fissato al 31 luglio 2008. Il Ministero ha realizzato una procedura web di visualizzazione delle sedi esprimibili ai fini delle graduatorie di circolo e di istituto di terza fascia . L’applicazione è disponibile su internet al link http://www.trampi.istruzione.it/vseata/action/promptSelectProvincia.do. Molte le novità rispetto all’ultima ordinanza di tre anni fa. Queste in sintesi. E’ possibile presentare domanda anche per l’inclusione nelle graduatorie di terza fascia per la qualifica di Collaboratore Scolastico (ex bidello) ma non basta piu’ il diploma di licenza media, occorre almeno essere in possesso di un diploma di qualifica professionale triennale. Per le qualifiche di Assistente Amministrativo e Assistente Tecnico occorre un diploma di istruzione superiore quinquennale. Sono fatti salvi i diritti di coloro che già avevano prodotto domanda in precedenza i quali possono continuare a chiedere di essere inserito nelle graduatorie di competenza pur non possedendo i titoli richiesti con la nuova ordinanza. I relativi modelli di domanda e il Decreto Ministeriale possono essere scaricati dal sito: www.pubblica.istruzione.it

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico