Italia

Roma, devastano scuola e filmano col cellulare: denunciati 4 minori

 ROMA. I Carabinieri della stazione di Roma Tor Tre Teste hanno denunciato quattro ragazzini italiani, di età compresa tra i 10 ed i 13 anni, per danneggiamento aggravato in concorso.

I baby vandali hanno devastato la scuola elementare di largo Appio Chieregatti. Hanno frantumato vetri, rotto lavandini, computer e armadi. Il tutto è stato poi immancabilmente ripreso con il telefono cellulare. I rumori hanno però attirato l’attenzione dei militari che li hanno colti sul fatto. Ora, in attesa delle decisioni dell’Autorità Giudiziaria competente i minori sono stati affidati alle rispettive famiglie. Gli inquirenti stanno indagano per verificare se gli stessi siano anche responsabili di un altro episodio di “devastazione” avvenuto la settimana scorsa presso la stessa scuola.

Un episodio che ricorda quello accaduto lo scorso giugnoa Giaveno, in provincia di Torino, dove una banda di dodici minorenni, tra i 12 e i 16 anni, sono stati denunciati dai carabinieri del comando provinciale per aver danneggiato, armati di mazze e pietre, un intero edificio in disuso dell’Asl locale, arrecando danni per oltre 30mila euro. Il gruppetto aveva filmato gli atti vandalici con i propri telefoni cellulari, sequestrati dai carabinieri, i quali accertavano che non si trattava dell’unico “raid” messo a segno dai ragazzini.

Fenomeni, quelli del bullismo e del vandalismo, che vanno sempre più incrementandosi negli ambienti adolescenziali e sono sempre più collegati alla “moda” di filmare col telefonino, per poi magari pubblicare il filmato su YouTube et similia.

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

Francavilla Fontana, rapina un uomo e poi un bar: arrestato https://t.co/RIBcY8Ifc5

Napoli, fucile e bombe a mano nascosti in solaio al Rione Traiano https://t.co/STl7o6zuYW

Campania - Obiettivo "Zero Epatite C": web serie con medici e pazienti (18.10.18) https://t.co/IwSXZbfmcH

Napoletani scomparsi in Messico, i parenti occupano i binari della stazione - https://t.co/faZF0ai8xR

Condividi con un amico