Italia

Ritrovata in Belgio, dopo quattro anni, la bimba rapita dal padre

poliziaTRENTO. Era stata rapita quattro anni fa, in Sicilia, dal padre marocchino. Oggi, la piccola Fatima, che ha nove anni, è stata ritrovata in Belgio dove il papà, Alì Benjrhad, 41 anni, aveva costruito una nuova identità per sé e per la figlia, nata dalla relazione con un’italiana, Maria Fiorentino.

L’uomo è stato arrestato dalla polizia belga ed è accusato di sequestro di minore. L’arresto giunge dopo quattro anni di indagini che hanno impegnato la squadra mobile di Trento, la direzione centrale della polizia criminale (il servizio S.i.r.e.n.e.) e coinvolto anche l’ufficio minori del ministero di Grazia e giustizia. Benjrhad rapì la figlia l’8 settembre 2004, a Palermo. Del caso si erano subito occupate sia la Procura della città siciliana che quella di Trento, perché la madre aveva il sospetto che il marito potesse essersi rifugiato a Trento da un fratello. Infatti, l’uomo per un paio di mesi si era nascosto nel capoluogo trentino. La Squadra Mobile di Trento lo individuò in città e lo fermò alla stazione ferroviaria, ma lui nel frattempo era riuscito a mandare Fatima in Marocco dalla nonna, dove la bambina rimase per un anno e mezzo a studiare l’arabo. Poi la fuga in Belgio, ad Anversa, dove Benjrhad era riuscito a modificare i documenti suoi e della figlia: Sara al posto di Fatima. L’uomo è stato arrestato dalla polizia belga.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico