Italia

Ragazzo disabile su YouTube, Google sul banco degli imputati

un fotogramma del video chocMILANO. Un processo alla rete web: le due controparti saranno un ragazzo diversamente abile e Google.

Ad essere incriminato è un video, apparso du YouTube nel settembre 2006,in cui il ragazzo disabile viene ripreso mentre alcuni compagni di classe, in una scuola di Torino, lo insultano e lo picchiano. Sul banco degli imputati finiranno: David Carl Drummond, presidente del Cda di Google Italy e poi amministratore delegato, George De Los Reyes, nel Cda di Google Italy, Peter Fleitcher, responsabile delle strategie per la privacy per l’Europa di Google, e Arvind Desikan, responsabile del progetto Google Video per l’Europa.

L’accusa, avanzata dalla Procura di Milano, è di violazione della privacy poiché: “Le immagini offendevano la reputazione dell’Associazione Vividown nonché del ragazzo protagonista e vittima del video, consentendo che venisse immesso per la successiva diffusione a mezzo internet, attraverso le pagine di Google Video Italia e senza alcun controllo preventivo sul suo contenuto. Un filmato in cui alcuni minorenni, in concorso tra loro, pronunciando una frase offensiva verso il ragazzo e ponendo in essere altri numerosi atti vessatori nei suoi confronti ledevano i diritti e le libertà fondamentali nonché la dignità degli interessati”.

“Siamo sorpresi dalla decisione del pm. – replica l’azienda in una nota – Sin dall’inizio abbiamo sempre collaborato con le forze dell’ordine e il tribunale di Torino riguardo questo caso, come da sempre facciamo in ogni investigazione”. “Ci preme rinnovare la nostra solidarietà alla famiglia del ragazzo e alla associazione Vividown, crediamo fermamente che questo procedimento non riguardi Google Video e quello che è successo, ma riguardi internet come lo conosciamo: un ambiente aperto e libero”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico