Italia

Perugia, assalti a portavalori: 15 arresti, sfugge Arzu

carabinieriPERUGIA. Vasta operazione dei carabinieri del Comando provinciale di Perugia che hanno tratto in arresto 15 persone nell’ambito di un’inchiesta contro una vasta organizzazione criminale specializzata in rapine in banche, supermercati e in assalti a furgoni portavalori.

Il blitz è stato condotto anche in collaborazione con i carabinieri di Modena, oltre che diNuoro, Sassari, Oristano, Roma, Genova, Pavia e il supporto di unità cinofile.Trai destinatari delle ordinanze di custodia cautelare c’èRaffaele Arzu, considerato la “primula rossa” delle rapine ai furgoni e inserito nella lista dei trenta latitanti più pericolosi in circolazione, il quale non è stato rintracciato dai militari. I provvedimentisono state emessi dal gip Marina De Robertis su richiesta del pm Gabriele Paci.

Raffaele ArzuArzu, ricercato da sette anni, è ritenuto autore di diverse rapine nell’Italia centro-settentrionale: l’assalto ad un furgone portavalori avvenuto nell’aprile dello scorso annoalla periferia di Perugia, culminato in una sparatoria con tre guardie giurate, nella qualerimasero feriti una di quest’ultime ed un cliente di un vicino bar;quello in Umbria, ad Umbertide, nel 2005, quando fu ucciso un carabiniere; quello in Toscana del 7 gennaio di quest’anno, costato la vita a una guardia giurata, e quello di Colle Val D’elsa del 1 marzo, fruttato ai banditi 50mila euro.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico