Italia

Omicidio Arcidosso, interrogato un attore irlandese

la casa di Silvana Abate (da Sky Tg24)ARCIDOSSO (Grosseto). Per l’omicidio della 72enne Silvana Abate, uccisa a coltellate nella sua villa di Montelaterone, ad Arcidosso, un comune sull’Amiata, i carabinieri hanno interrogato stamani un attore di origine irlandese.

L’uomo, 43 anni, residente da tempo ad Arcidosso, è stato rilasciato dopo l’interrogatorio, non prima, però, di aver proceduto al sequestro della sua abitazione, della sua auto e di un coltello. Si è avvalso della facoltà di non rispondere. Il suo avvocato d’ufficio, Mario Tamberi, ha spiegato: “Sono stato io a consigliarlo di avvalersi della facoltà di non rispondere ma solo per motivi tecnici, in attesa di conoscere meglio il quadro della situazione”. L’anziana è stata trovata morta in casa venerdì sera, anche se il suo decesso risalirebbe al giorno precedente. Sul corpo presentava una decina di ferite, una mortale alla gola. In un primo momento si era pensato ad una rapina in villa finita male, ma il pm Alessandro Leopizzi non esclude altre piste. Risulta strano, infatti, che la villa non è apparsa in disordine al momento del ritrovamento del cadavere.

Silvana Abate era una imprenditrice nota nella zona. Vedova, dopo la morte del marito, Enrico Francescatti, aveva intrapreso una attività di Bed and breakfast ed stata proprietaria di un allevamento di visoni.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico