Italia

Federica: morte violenta. Victor è sparito

Federica Squarise LLORET DE MAR. Quella di Federica Squarise è stata una morte violenta. Sono questi i primi risultati emersi dall’autopsia sul corpo della 23enne padovana scomparsa lo scorso 30 giugno e ritrovata lunedì pomeriggio in un giardino pubblico.

Finora nessuna conferma ufficiale, ma Radio Cadena Ser, la più importante della Spagna, riferisce, da informazioni in suo possesso, che la giovane è stata ammazzata e che i medici legali stanno cercando tracce di aggressione sessuale. All’autopsia non ha partecipato nessun consulente della famiglia Squarise, come invece richiesto dagli avvocati Aldo Pardo e Giovanni Belsito, giunti in Spagna, che si mostrano non poco irritati: “E’ uno scandalo, abbiamo chiesto di bloccare l’autopsia perché volevamo che partecipasse un nostro consulente e invece gli spagnoli l’hanno cominciata senza di noi. Siamo qui a elemosinare notizie che nessuno ci vuole dare e che poi vediamo comparire sui giornali”.

Per la famiglia Squarise si spegne anche l’ultima speranza di sapere che Federica era morta almeno per un malore, invece sarebbe stata uccisa. Secondo le indiscrezioni, per i medici legali la ragazza è morta subito, dunque l’agonia non sarebbe stata lunga, come invece è stata l’esposizione al sole del suo cadavere, ritrovato in condizioni che rendono difficili gli accertamenti. Tuttavia l’avanzato stato di decomposizione dimostrerebbe che la morte potrebbe risalire a sette giorni prima, quindi anche alla stessa notte fra il 30 giugno e il 1 luglio.

Intanto, il barista uruguaiano Victor, finora l’unico sospettato ma mai formalmente indagato, si è reso irreperibile. La polizia, che lo sta cercando, aveva prelevato nei giorni scorsi il suo Dna. Anche sulle modalità di indagine della polizia spagnola l’avvocato Aldo Pardo manifesta sconcerto: “Qui sanno di più i camerieri italiani che la polizia, questi non sanno niente”. E sui ragazzi finora ascoltati, in particolare sul maggiore indiziato Victor: “Ma che indagini sono queste? La polizia sente versioni contrastanti e non li mette sotto torchio?”. Pardo si è anche lamentato del fatto che l’area del ritrovamento del cadavere non sia rimasta inaccessibile al pubblico ancora per qualche giorno.

I residenti del quartiere dove è stato scoperto il corpo continuano a ritenere impossibile che lo stesso fosse lì da una settimana. Secondo loro qualcuno, soprattutto i tanti che portano i loro cani a spasso nella zona, doveva per forza notarlo. L’assassino, dunque, avrebbe ucciso Federica la notte stessa della scomparsa per poi nascondere il corpo e trasportarlo nei giorni successivi nel giardino? Questi e tanti altri sono gli interrogativi.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico