Italia

Berlusconi: “Io come Brunello”. Veltroni: “Pensi alla crisi”

Silvio BerlusconiROMA. Il premier Silvio Berlusconi è intervenuto al congresso annuale della Coldiretti a Roma e, paragonandosi al Brunello di Monatlcino (che migliora invecchiando), ha rassicurato la platea che “tutte quello che chiedete in agricoltura farà parte del programma di Governo”.

Il presidente del Consiglio ha anche parlato dell’attuale assetto politico: “Abbiamo rispettato la volontà di cambiare l’assetto politico dell’Italia dando vita ad una democrazia bipartitica. Dopo gli attacchi alla legge elettorale il risultato di quella legge è in Parlamento. Per un errore dell’opposizione, però, in Parlamento sono anche presenti frange estreme e giustizialiste che molto spesso ci fanno disperare. – ha continuato il Cavaliere – Insieme alle forze politiche di centrodestra stiamo dando vita ad un grande movimento che segnerà la storia politica italiana. Siamo a buon punto e posso dire che a gennaio 2009 ci saranno i congressi di scioglimento di Forza Italia, Alleanza Nazionale e la nuova Dc per dare vita al Popolo della Libertà”.

A tali affermazioni il segretario del partito Democratico Walter Veltroni risponde con i dati Istat alla mano che segnalano un calo del 5% nella produzione industriale: “L’Italia sta precipitando. Non ricordo un momento simile nella nostra storia. Questo significa anche meno occupazione, significa impoverimento delle famiglie. E anche recessione. L’Italia è ultima in Europa per prodotto interno lordo. Cosa altro deve succedere per capire che l’Italia sta precipitando? Berlusconi c’è – conclude il leader del Pd – ma il berlusconismo è finito, quell’impasto di populismo e conservatorismo è finito perché non è più in grado di dare risposte alla crisi drammatica dell’Italia”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico