Italia

Bergamo, donna sgozzata in casa

carabinieriVERTOVA (Bergamo). Una donna di 45 anni, Maria Grazia Pezzoli, è stata sgozzata nella sua abitazione a Vertova, nel Bergamasco.

Il corpo della donna era in una pozza di sangue ed è stato ritrovato dal marito, Giuseppe Bernini, assessore comunale allo Sport e proprietario della ditta di coperture metalliche Val.Cop., di cui la moglie sarebbe presto diventata titolare. Negli ultimi tempi, a causa di carenza di lavoro, molti lavoratori, soprattutto extracomunitari, erano stati licenziati. Le indagini dei carabinieri, coordinate dal pubblico ministero Carmen Pugliese, si stanno concentrando in queste ore nell’ambito lavorativo. Infatti, il marito della vittima ha riferito di un vecchio contenzioso con un ex dipendente immigrato. L’uomo è stato interrogato e poi rilasciato dalle forze dell’ordine, in quanto avrebbe un alibi di ferro. Un altro testimone ha segnalato di avere visto un uomo di colore aggirarsi attorno alla casa verso le 13 e la custode della ditta ha aggiunto di avere notato un uomo alto, di carnagione scura, uscire dalla porta. I carabinieri hanno fermato un immigrato, ma anche in questo caso l’uomo è risultato totalmente estraneo alla vicenda. Da non scartare, poi, l’ipotesi di un tentativo di furto finito in tragedia.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico