Italia

6 luglio 1785: nasce il dollaro

dollaroAccadde Oggi. Il Dollaro statunitense vede la denominazione derivare direttamente dal dollaro spagnolo, che etimologicamente prende tutto dal tallero.

Il simbolo $, che si ritrova anche sulle monete spagnole, sta a significare le Colonne d’Ercole, che la Spagna aveva dovuto superare per avviarsi alla scoperta delle Americhe. Diventa valuta ufficiale degli Stati Uniti il 6 luglio del 1785. E’ la prima moneta ad essere divisa in 100 cents, anche se inizialmente era ulteriormente divisa in 1000 mills (cosa che andò avanti fino alla seconda guerra mondiale, ma il costo per il conio delle piccolissime monete ed il loro valore fecero sì che i mills fossero cancellati).

la piramide sul dollaroOggi le parti inferiori o pari al dollaro sono emesse in moneta, quelle superiori in banconota, anche se si arriva fino alla banconota da 100$, formule superiori a tale cifre sono state abbandonate dal 1946. Sulla banconota appaiono tutta una serie di simboli che pare che il presidente Roosevelt volle presenti in onore della massoneria, vi è il gran sigillo degli Stati Uniti, a sinistra c’è la piramide, che con il suo triangolo anteriore dovrebbe rappresentare la trinità, e l’occhio onniveggente. Sotto la piramide vi è una sigla “Novus Ordo Seclorum” e sulla base la data del 1776, fondazione degli Usa.

A livello simbolico incredibile poi la riproposizione del numero 13, la piramide ha 13 gradini, ogni gradino ha un valore di 13 anni, vi è una espressione sopra la piramide a 13 lettere, in uno scudo sono rappresentati i primi 13 Stati con 13 stelle.

Le banconote, note come greenbacks, o banconote verdi, furono stampate dalle Federal Reserve , che si sostituì al Tesoro Usa a far data dal 1862, ma nel 1963 con l’ordine 11110, il presidente John Fitzgerald Kennedy, diede via libera al fatto che lo Stato potesse emettere moneta senza chiedere prestito alla Federal Reserve. Fu un fatto dal clamore estremo, ma Kennedy dopo pochi mesi fu assassinato, ed ancora oggi, pur non essendo mai stato annullato l’ordine, questo non è mai stato attivato. Nel 2003 nascono i 20$ a colori e stessa cosa avviene per i 50$ nel 2004 e i 10$ nel 2005, naturalmente i tentativi sono quelli contro la contraffazione, che anche da queste parti ha un discreto seguito.

Di certo il fascino del dollaro oggi è calato e non poco, nuovi mercati e nuove monete, tra cui anche il nostro Euro, sono i veri attori del mercato internazionale, anche se il fascino del vecchio “pugno di dollari” è rimasto nel nostro immaginario collettivo e spesso quel “In God we trust”, riportato a chiare lettere sulle banconote verdi, letteralmente “noi crediamo in Dio”, serve a ridare speranza a chi di dollari ne ha veramente pochi.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico