Italia

26 luglio 1953, Castro guida un attacco alla Caserma della Moncada

Fidel Castro Accadde Oggi. “La storia mi assolverà” con queste parole rimaste impresse nella storia, Fidel Castro leggerà la sua arringa al processo per lo vede colpevole per l’assalto alla Caserma della Moncada, a Santiago di Cuba.

Sono le ore 5 del mattino del luglio del 1953, Fidel a capo di uno sgangherato gruppo di disperati, circa 160, tenta un’impresa senza futuro, l’attacco alla Caserma , la seconda sull’isola di Cuba, che dovrebbe diventare la base dell’insurrezione popolare. Nella Caserma ben 400 soldati perfettamente armati, ma Fidel spera nella festa del Santo Patrono e nelle ricche libagioni che sono seguite. Si sbaglia anche perché il suo “esercito” è mal messo. &1 dei suoi uomini vengono uccisi, 50 catturati, torturati ed uccisi successivamente. Lui fugge con uno sparuto gruppo di fidati nella Sierra Madre, sarà catturato e condannato a morte, ma la pena non verrà mai eseguita per l’abrogazione della pena. Dovrà scontare 15 anni di carcere, ma uscirà nel 1955, dopo quattro anni la “revolucion” riuscirà nel suo intento. Memorabile il processo durante il quale Fidel si difenderà da solo con una chilometrica lettura delle sua difesa. Non sappiamo se la storia assolverà Castro, non è ancora quel tempo, ma comunque dovrà partire da lì dalla Momcada e dal suo sacrificio di giovani cubani.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico