Home

Moto Gp Germania, Stoner trionfa e Rossi va in testa al mondiale

Stoner-RossiSACHSENRING (Germania). Casey Stoner, dopo la pole conquistata ieri, trionfa al Moto Gp di Germania sotto una pioggia battente.

Il campione in carica ha trionfato su Valentino Rossi, giunto secondo e ora in testa al mondiale con 187 punti, 16 in più di Pedrosa e 20 sullo stesso Stoner. Da segnalare la brutta caduta di Pedrosa mentre era in testa alla gara. Il pilota della Honda avrebbe riportato una frattura al dito indice della mano sinistra. Settimo posto per Capirossi.

Questo l’ordine d’arrivo del Gp di Germania:

1. Stoner (Aus-Ducati) in 47’30”057, alla media di 142,487 km/h;

2. Rossi (Ita-Yamaha) a 3”708;

3. Vermeulen (Aus-Suzuki) a 14”002;

4. De Angelis (Rsm-Honda) a 14”124;

5. Dovizioso (Ita-Honda) a 42”022;

6. Guintoli (Fra-Ducati) a 46”648;

7. Capirossi (Ita-Suzuki) a 1’04”483;

8. De Puniet (Fra-Honda) a 1’04”588;

9. Nakano (Jap-Honda) a 1’16”773;

10. West (Aus-Kawasaki) a 1’29”275;

11. Toseland (Gbr-Yamaha) a 1 giro;

12. Elias (Spa-Ducati) a 1 giro;

13. Hayden (Usa-Honda) a 2 giri.

“Il livello di questa stagione è altissimo: siamo velocissimi in tutte le condizioni, c’è poca bagarre in pista ma vi assicuro che andiamo forte”, ha commentato Valentino Rossi. “Sono in testa al campionato – ha aggiunto – ed è molto positivo, ognuno di noi ha fatto qualche errore: io ad Assen , Dani qui e Casey ha rotto il motore un’altra volta. Ora a Laguna Seca dobbiamo cercare di fare il massimo anche se è una pista un po’ difficile, lì non sono mai riuscito a vincere ma sono confidente perché le Bridgestone ci girano bene, è una pista un po’ ostica ma voglio fare bene. Poi tre settimane in cui dovremo lavorare tanto per riuscire a restare competitivi. Dobbiamo partire dalla prima fila se vogliamo battere Stoner”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico