Home

Intertoto, il Napoli torna a vincere in Europa: 1-0 al Panionios

BogliacinoATENE. Dopo 14 anni di assenza il Napoli ritorna sulla scena europea con una vittoria. Gli azzurri, nella gara d’andata del terzo turno di Intertoto, hanno battuto ad Atene, per 1-0, i greci del Panionios.

Di Bogliacino, al 30’ del primo tempo, la rete della vittoria su assist dell’argentino Denis che nel finale aveva centrato il raddoppio, ma il gol veniva annullato per fuorigioco. Il ritorno è in programma sabato 26 luglio, a Napoli, con lo stadio San Paolo e i tifosi partenopei che torneranno a respirare profumo d’Europa.

La cronaca. Il Napoli di Edi Reja scende in campo con Iezzo tra i pali, Cannavaro, Rinaudo (al posto di Santacroce, infortunato in allenamento) e Contini in difesa, Maggio, Blasi, Gargano, Hamsik e il “baby” Vitale a centrocampo, Bogliacino e Denis in attacco. Il Panionios, allenato da Lienen, risponde con Kresic in porta, Koutsopoulos, Majstorovic, Lankamp e Maniatis in difesa; Scoufalis, Makos, Kumordzi e Nikolau sulla linea mediana; Kiliaras e Choutos in avanti.

I padroni di casa vanno all’assalto dal primo minuto, colpendo una traversa con Choutos. Risponde Denis al 5’, con un gran tiro dalla distanza che va di poco a lato. Gli azzurri replicano al 12’ con Maggio la cui botta centrale viene smanacciata dal portiere avversario con difficoltà. Sembra che il Napoli stia facendo sua la gara ma il Panionios cerca di tenergli testa, tanto che al 14’ Choutos batte Iezzo ma il suo gol viene annullato per fuorigioco. Lo stesso attaccante greco, nei minuti successivi, crea non pochi problemi alla retroguardia azzurra, come al 19’ quando sfiora il vantaggio dopo un’uscita maldestra di Iezzo; a salvare ci pensa Contini. Al 20’ Denis supera l’intera difesa avversaria e si proietta solo verso Kresic ma l’arbitro portoghese Duarte Nuno Pereira Gomes lo ferma per un fuorigioco inesistente. Al 21’ un colpo di testa di Kumordzi sfiora il palo. Poi è il momento del Napoli, che va in gol al 30’: lancio di Blasi per Denis che stoppa, brucia nello scatto un difensore greco e concede un assist al centro per Bogliacino, il quale, ad un metro dalla porta, non sbaglia. Dopo tre minuti Maggio sfiora il raddoppio, il suo tiro-cross dal limite termina a lato. Il Panionios reagisce e al 37’ Kumordzi centra un’altra traversa per i suoi. Durante l’unico minuto di recupero del primo tempo, i greci protestano con l’arbitro per non aver concesso loro un rigore dopo un’uscita di Iezzo, in realtà assolutamente regolare, su Choutos.

Proprio quest’ultimo, ad inizio ripresa, costringe al miracolo Iezzo che riesce a toccare con la mano sinistra un insidioso pallonetto dell’attaccante. Al 55’, dopo un fallo di Kiliaras (ammonito) su Maggio, Bogliacino ci prova su punizione ma il portiere smanaccia in angolo. Passano due minuti e Denis, su traversone di Bogliacino, colpisce di testa ma non inquadra bene la porta. Al 58’ capovolgimento di fronte, con l’indemoniato Choutos che, dopo aver dribblato Iezzo, avrebbe pareggiato i conti, ma l’arbitro fischia un fuorigioco millimetrico. Al 59’ il tecnico greco fa uscire il centrocampista Nikolau per l’attaccante Sialmas, rinforzando il reparto offensivo. Il Napoli potrebbe chiudere la gara con Denis che spreca, però, una grande azione: Maggio, sulla fascia destra, salta due avversari e crossa sul primo palo, Bogliacino appoggia dietro al centravanti argentino che dribbla un difensore ma tira troppo centrale, con il portiere che ribatte. Al 64’ Rinaudo viene ammonito per un brutto fallo su Scoufalis al limite dell’area. Giallo, dopo cinque minuti, anche per Vitale sullo stesso Scoufalis. I greci tentano il tutto per tutto facendo entrare un altro attaccante, Wagner, per Kiliras. Anche Reja effettua un cambio: fuori Bogliacino, dentro il brasiliano Pià. Il Napoli, poi, è costretto a terminare la gara in dieci a causa dell’espulsione di Rinaudo al 75’ per doppia ammonizione. All’82’ altro cambio tra le fila azzurre, Hamisk esce ed entra Pazienza a rinforzare il centrocampo. Negli ultimi minuti il Panionios tenta l’assalto ma il Napoli si chiude bene nella propria metà campo. La gara termina 1-0.

“Devo fare i complimenti ai ragazzi – è stato il commento a caldo del tecnico azzurro Reja – perché hanno fatto veramente una grandissima partita. Non pensavo che tenessero 90 minuti con questo caldo. Gli avversari erano più avanti, noi palla rima gara ufficiale. Il Panionios è una squadra che gioca a calcio, rispetto alle squadre greche cerca di più il gioco, e questo un po’ ci ha favorito, perché sul fraseggio siamo bravi”. Reja si mostra soddisfatto anche per l’ottima anche la prestazione di GermanDenis: “E’ in costante progresso. Anche in considerazione della temperatura, ha fatto una grande partita.Insieme a Lavezzi e Zalayeta è un elemento molto importante”.

Guarda gli highligts di Panionos – Napoli

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico