Gricignano

Incrocio di Piazza Municipio: allarme del Pdl

Incrocio di Piazza MunicipioGRICIGNANO. “Urge un intervento immediato per salvaguardare la sicurezza degli automobilisti e mettere fine a quello che assomiglia più ad una ‘roulette russa’ che ad un incrocio”.

Così il coordinamento del Popolo della Libertà esordisce nel commentare la situazione dell’incrocio che da piazza Municipio si immette su Corso Umberto I.

“Sarà per la poca visibilità – continua il Pdl – o forse per il segnale di stop disposto male, piuttosto che per qualsiasi altra ragione, ma sta di fatto che non passa giorno, senza dover registrare, purtroppo, un sinistro o per i più fortunati una scampata collisione. Riteniamo che un numero così alto di incidenti fa pensare ad una oggettiva pericolosità di quell’incrocio, dove parte delle responsabilità sono da ricondurre, evidentemente, alla segnaletica stradale e/o ai sensi di marcia”.

Il Pdl spiega: “L’automobilista proveniente da via Aversa che transita da piazza Municipio, per immettersi in Corso Umberto, a causa della poca visibilità, dovuta alla presenza della casa comunale, deve sporgersi quel tanto in più, quanto basta, per trovarsi, di colpo, al centro dell’incrocio ed essere attinto, inevitabilmente, da chi proviene da via Sant’Antonio Abate. È capitato veramente a chiunque di trovarsi in tale situazione, compreso qualche amministratore, e allora cosa si aspetta per intervenire?”.

Per il Pdl una soluzione potrebbe essere, ad esempio, “fare a senso unico il tratto che va dalla chiesa in direzione via Sant’Antonio Abate e contestualmente obbligare chi proviene dalla predetta via, a fare il senso rotatorio della piazza. Qualsiasi accorgimento e/o modifica sono necessari il prima possibile perché in gioco c’è la sicurezza degli utenti della strada, ovvero, di tutti i cittadini”.

“Pertanto, – conclude il Popolo della Libertà – riteniamo che ulteriori ritardi rappresenterebbero una mancanza particolarmente grave e, quindi, invitiamo l’amministrazione comunale ad affrontare e risolvere la problematica con la celerità che merita”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico