Esteri

Attentato ad Istanbul, arrestati 4 probabili terroristi

Attentato consolato UsaISTANBUL. Dopo l’attentato di ieri mattina che ha colpito il check point più vicino al consolato americano ad Istanbul sono state fermate quattro persone ritenute responsabili di quanto accaduto.

A riferirlo è stata la televisione privata Ntv, citando il ministro dell’Interno Besir Atalay. La polizia aveva parlato di legami tra gli attentatori e i fondamentalisti islamici turchi. Sempre ieri, a seguito della sparatoria avvenuta a Istinye, nell’ elegante quartiere di Istanbul, in cui hanno persone la vita sei persone, tre terroristi e tre poliziotti, altri tre alpinisti tedeschi sono stati rapiti dai separatisti del Pkk curdo sul monte Ararat a causa della politica ostile della Germania verso i curdi e i Pkk. Dura è stata la condanna da parte della Casa bianca, del presidente turco Abdullah Gul e del premier Tayyp Erdogan ritenendo che l’attacco è giunto in un momento particolare per la Turchia e per il suo partito di governo, Giustizia e Sviluppo-Akp, capeggiato da Erdogan. Rimane ancora incerto il perché di questo attentato, chi lo ha pianificato, tra i separatisti curdi del Pkk, gli estremisti islamici oppure le forze oscure del cosiddetto “Stato profondo”, che impediscono alla Turchia di diventare un vero e proprio stato democratico. La Turchia è dunque in preda ad una profonda confusione, sia politica che investigativa, che non permette di delineare percorsi semplici e diretti per giungere alla risoluzione del caso.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico