Caserta

“Settembre al Borgo” ritorna al passato guardando il futuro

Ferdinando Ceriani e Paola Servillo CASERTA. Affollatissimo lo splendido cortile di Palazzo Lanza a Capua per l’iniziativa Settembre al Borgo incontra gli Amici del festival organizzata dai due direttori artisticiFerdinando Ceriani e Paola Servillo “per discutere più in generale sul senso e il valore che un festival può avere per il nostro territorio”.

La risposta, in realtà, c’è stata con i tanti operatori culturali presenti che hanno apprezzato la nuova formula del festival. L’edizione 2008, dedicata alla “leggerezza” di Italo Calvino, si contraddistingue per il ripristino di alcune caratteristiche che hanno reso famoso il festival, a partire dalla presenza del palco in piazza Duomo a Casertavecchia. Ecco perché più di un intervento ha riassunto lo spirito della manifestazione in una sola frase: ritorno al passato guardando il futuro. Infatti, la kermesse settembrina ha recuperato il sapore di festival producendo e promuovendo “prime” in assoluto e dando spazio alla ricerca e alla sperimentazione, con presenze di alta caratura nazionale e innesti di giovani protagonisti del nostro territorio. E questo fa ben sperare anche per il futuro del festival. “Abbiamo voluto sottolineare con questa iniziativa – ha evidenziato Ferdinando Ceriani – che questo è innanzitutto un festival del territorio. Cosa a cui teniamo moltissimo, anche per rompere quelle barriere formali che esistono spesso tra organizzazione di un festival e pubblico”. E Paola Servillo ha aggiunto: “Sono contenta di essere riuscita a coinvolgere tante persone amiche proprio perché penso che Settembre al Borgo debba essere un festival dell’intera provincia casertana”.

Il party all’Ex Libris di Palazzo Lanza è stata l’occasione perpresentare il programma tra buona musica e un brindisi, sempre all’insegna della leggerezza. L’appuntamento è, dunque, dal 28 al 31 agosto e dal 4 al 7 settembre, in due week-end che promettono di essere all’insegna dello spettacolo e della cultura.

Grandi nomi della musica e del teatro calcheranno le scene di piazza Duomo e del teatro della Torre: da Frankie Hi-Nrg a Licia Maglietta, da Evelina Meghnagi a Sonia Bergamasco e Fabrizio Gifuni, da Stefano Bollani a Davide Enia. E ancora: Marco Baliani, DonPasta.Selecter, Giorgio Battistelli, l’associazione Virtuosi di San Martino con Lalla Esposito e la direzione di Federico Odling, Daniele Finzi Pasca, regista del Cirque du Soleil, con il suo “Icaro”.

Ampio spazio anche agli artisti casertani Pierluigi Tortora, Enrico Ianniello e Tony Laudadio e poi un evento di solidarietà con gli “Artisti casertani per l’Unicef” (grande festa per la presentazione del doppio cd “Cosa diamo al mondo” con big come Avion Travel, Enzo Avitabile e i Bottari, Nuova compagnia di canto popolare, Pietro Condorelli e tanti altri).

Una sezione del festival sarà dedicata alla poesia, con le letture di Patrizia Cavalli e il reading “Le parole non scritte” di Roberto De Francesco, Iaia Forte e Andrea Renzi. Enrico Ghezzi, critico e regista, dedicherà a “Settembre al borgo” un blob sulla leggerezza, mentre il pomeriggio della giornata inaugurale sarà dedicato ai più piccoli con danze, spettacoli, funamboli e un concerto rock per bambini di Gianni Silano.

Nell’ambito del Settembre al Borgo il Mitreo Film Festival organizzerà un laboratorio nazionale denominato “Cinema di strada”.

www.settembrealborgo2008.org

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico