Caserta

“Le Calorie” accusata di truffa per 37 milioni di euro

Guardia di Finanza CASERTA. Indebite percezioni di contributi statali e comunitari per 37 milioni di euro, da parte di persone fisiche e giuridiche riconducibili all’attività della società “Le Calorie” di Caserta, …

…operante nel settore rifiuti, sono state scoperte dal Nucleo di Polizia Tributaria della Guardia di Finanza di Napoli, nell’ambito di un’inchiesta della procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere. La truffa sarebbe stata attuata grazie ad un complesso sistema di frode attuato da numerose aziende nazionali ed internazionali amministrate da imprenditori compiacenti, soprattutto degli Stati Uniti, ed è stata scoperta nel prosieguo delle indagini di un’inchiesta della procura sammaritana, che ha interessato, in particolare, lo stabilimento casertano de “Le Calorie”. I contributi statali e comunitari sarebbe stati percepiti attraverso false sovraffatturazioni, operazioni intragruppo e false fatturazioni per cessioni di brevetti alle società americane connesse all’attività della società “Le Calorie”, con stabilimento alla periferia di Caserta. Il 2 aprile scorso, il Tribunale di Santa Maria Capua Vetere dispose gli arresti domiciliari, poi revocati, per il fondatore dello stabilimento “Le Calorie”, Mario Pagano, imprenditore casertano impegnato nei settori delle costruzioni e dei rifiuti. Il Nucleo di Polizia Giudiziaria della Guardia di Finanza, nella nuova fase dell’indagine, ha segnalato alla Procura della Repubblica 26 persone fisiche e due giuridiche, senza precisare gli eventuali reati contestati. Sugli sviluppi delle indagini gli investigatori, infatti, mantengono uno stretto riserbo.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico