Caserta

Ferrovia del mare, al via lo studio di fattibilità

Antonio RecciaCASERTA. La Provincia di Caserta ha commissionato la redazione dello studio di fattibilità per il recupero del tracciato dell’ex ferrovia Sparanise-Formia-Gaeta e la realizzazione della “Ferrovia del mare” (Sparanise-Sessa Aurunca superiore-Cellole-Baia Domizia).

L’assessore provinciale ai Trasporti, Antonio Reccia, ha incontrato ieri a Sessa Aurunca i sindaci dei Comuni interessati al progetto e firmatari del relativo protocollo d’intesa (Sessa Aurunca, Teano, Carinola, Cellole, Francolise, Sparanise) per illustrare l’iniziativa. All’incontro ha partecipato anche il presidente della Commissione Trasporti della Provincia, Amilcare Nozzolillo. Dal vertice è emersa la forte volontà del territorio di portare a compimento un’opera ritenuta fondamentale non solo per attivare nuove iniziative collaterali alla valorizzazione di una vasta area della provincia, attualmente sottodimensionata dal punto di vista infrastrutturale e della mobilità, ma anche per dare impulso al recupero delle aree industriali e commerciali già urbanizzate e oggi sottoutilizzate o dismesse. Per l’assessore Reccia “è necessario che i Comuni ora si attivino per capitalizzare lo sforzo di coordinamento e di programmazione compiuto dalla Provincia per l’inserimento della Ferrovia del mare tra le strutture del Sistema integrato dei trasporti regionale nell’ambito del Por 2007-2013”. I sindaci hanno ribadito “impegno e sostegno a una politica di sistema, che sappia proporre ai vari livelli istituzionali le istanze dell’area nord-occidentale di Terra di Lavoro, a partire dal recupero delle infrastrutture esistenti e del tracciato della ferrovia Sparanise-Gaeta nel tratto casertano”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico