Caserta

Educazione ambientale a scuola: proposta di Fare Ambiente

Fare AmbienteCASERTA. L’altro giorno, presso la sede della Camera dei Deputati, il professor Vincenzo Pepe, autorevole esponente del mondo universitario casertano e Presidente del movimento ambientalista europeo “Fare Ambiente”, …

…ha presentato la proposta di iniziativa legislativa per introdurre l’educazione all’ambiente e alla sicurezza, quale materia di studio nelle scuole di ogni ordine e grado. Primo firmatario è l’onorevole Benedetto Fabio Granata. Alla conferenza sono intervenuti: il sottosegretario all’Ambiente Roberto Menia, il sottosegretario all’Economia e finanze Nicola Casentino, l’onorevole Agostino Ghiglia della Commissione Ambiente e l’onorevole Donato La Morte della Commissione Giustizia. Erano inoltre presenti l’onorevole Arturo Iannaccone e l’onorevole Luigi Cesaro. Come esponenti del Movimento Fare Ambiente, oltre al presidente Pepe, è intervenuto il coordinatore regionale, l’avvocato Francesco Della Corte, di Villa di Briano. La proposta presentata dall’associazione ambientalista ha ottenuto numerose adesioni e testimonianze di apprezzamento, sia dal mondo scientifico, sia da quello della cultura. Nei scorsi giorni il presidente Pepe ha inviato una lettera al Presidente della Repubblica, al Presidente del Consiglio, al Ministro dell’Istruzione e al Ministro dell’Ambiente, con la quale ha chiesto un forte impegno affinché, sin dalla ripresa dell’anno scolastico, lo studio dell’educazione all’ambiente ed alla sicurezza sia introdotto nelle scuole di ogni ordine e grado e abbia parità rispetto a tutte le altre discipline. “Si tratta di una iniziativa legislativa che colma un vuoto importante – hanno spiegato i promotori -, infatti tende a introdurre nella scuola l’educazione alla tutela della più grande infrastruttura di cui dispone il nostro Paese: l’ambiente e il paesaggio che, unite allo loro difesa, costituiscono una precondizione della politica, non un’opzione ideologica. Siamo convinti che una formazione che parta fin dalla scuola dell’obbligo contribuisca a creare un senso civico. E di fatto questa proposta di legge reintroduce, con una specificità legata alla tutela paesaggistico-ambientale, l’educazione civica nelle scuole. L’educazione scolastica vale molto di più di qualsiasi campagna d’informazione”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico