Campania

Sanità, Sagliocco: “Regione non penalizzi strutture eccellenza”

Giuseppe SaglioccoNAPOLI. Con la relazione tenuta oggi dal manager dell’Azienda Ospedaliera Monaldi di Napoli, Tullo Cusano, si avviano a conclusione le audizioni dei Direttori Generali delle Asl e delle A. O. campane programmate dalla Commissione Speciale di Controllo delle Attività della Regione Campania …

…e degli Enti Collegati e dell’Utilizzo di tutti i Fondi sulla gestione dei fondi dell’edilizia sanitaria ex art. 20 L.67/88 e sullo stato di attuazione del Piano di Rientro dal disavanzo del sistema sanitario regionale. Nei prossimi giorni, ha annunciato il presidente dell’organismo consiliare Giuseppe Sagliocco, saranno ascoltati il Direttore Generale dell’A.O. San Giovanni di Dio e Ruggi D’Aragona di Salerno e i manager delle strutture sanitarie e ospedaliere di Napoli e provincia. “L’audizione di oggi – ha spiegato Sagliocco – conferma come quella campana sia una realtà di luci e ombre e che laddove il governo regionale ha individuato, nella scelta del management sanitario, professionalità adeguate i risultati non sono mancati. Quella del Monadi, sebbene tra mille difficoltà spesso indotte dalla mancata volontà politica del governo regionale di operare scelte univoche, risulta essere tra le poche realtà sanitarie che non presentano particolari criticità né sul fronte dell’attuazione dei piani di ristrutturazione ospedaliera né su quello del conseguimento degli obbiettivi e delle prescrizioni del Piano di Rientro. Al contrario, la struttura sembrerebbe scontare l’inadeguatezza delle modalità di erogazione delle risorse regionali che non può non generare l’apertura di contenziosi coi fornitori di beni e servizi. Ma l’audizione di oggi conferma anche che realtà scientifico-sanitarie come il Monadi stesso, il Pascale o altre strutture di eccellenza o ad alta specializzazione non possono e non devono rientrare nel novero della gestione ordinaria subendo, malgrado il loro specifico ruolo, prescrizioni che per altre realtà ordinarie sono giustificate ma che per chi svolge un ruolo di particolare preminenza appaiono ingiustificate oltre che dannose”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico