Campania

Mondragone, Capuano alla conferenza sulla sicurezza urbana

Antonio Capuano MONDRAGONE (Caserta). L’assessore alla sicurezza Antonio Capuano ha partecipato all’convegno finale dell’Osservatorio Regionale sulla Sicurezza Urbana tenutasi a Napoli.

L’Osservatorio è un progetto sostenuto dall’Assessore Regionale alla Sicurezza delle Città, Antonio Valiante, con l’obiettivo di fornire un quadro dell’andamento della delittuosità e della percezione della sicurezza in Campania e nelle province. Al convegno hanno partecipato autorevoli esponenti del sindacato, della società civile, dell’impresa e della politica. L’evento si è concluso con l’intervento del sottosegretario Ministero dell’Interno Alfredo Mantovano. E’ emerso che in Campania ci sono intere Province dove la pressione della criminalità e la percezione di insicurezza è molto elevata. Infatti, mentre in alcune zone delle Province di Avellino, Benevento e Salerno, i residenti, grazie a un buon livello di sicurezza a fronte di una modesta attività della delinquenza comune e di una scarsa presenza di organizzazioni criminali, si sentono sicuri e tranquilli, intere popolazioni come quelle della Provincia di Napoli e Caserta, avvertono una forte insicurezza e impotenza, in quando vivono in un contesto sociale estremamente difficile e pesantemente condizionato dalla presenza della criminalità organizzata e dalla delinquenza comune. La piaga della criminalità organizzata e la delinquenza in generale, determinano un’ ampia fenomenologia criminale che è la causa delle principali ragioni dei ritardi socio-economici in cui versa la Regione Campania. Dato allarmante emerso del convegno e quello relativo alla scarsa propensione da parte dei cittadini campani a denunciare i reati. La Campania e la regione italiana con il minore numero di denuncie presentate, con una media di 39,6 per 1000 abitanti, inferiore alla quota nazionale che e del 46,9 sulla stessa parte di popolazione. Al riguardo l’Assessore Capuano ha affermato: “E’ necessario che i cittadini denuncino sempre alle forze di Polizia e alla magistratura tutti i reati, anche quelli più lievi di entità, come può essere il furto del portafoglio, contenente solo pochi denari o la sottrazione di prodotti agricoli dal proprio terreno. Solo denunciando alle autorità competente tutti gli illeciti subiti o di cui veniamo a conoscenza, possiamo contribuire come cittadini alla creazione di una città vivibile, sicura e libera dalla grave e ingiusta piaga della delinquenza che blocca ogni forma di sviluppo economico e sociale”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico