Napoli Prov.

Castellammare, un cittadino su due è giovane

Massimo ZurloCASTELLAMARE DI STABIA (Napoli). “Uno stabiese su due è un giovane tra i 16 ed i 35 anni” è questo il risultato di una indagine compiuta dai giovani del Circolo della Libertà di Castellammare di Stabia nei pressi degli uffici dell’anagrafe.

“Dalla nostra ricerca è emerso – spiega Massimo Zurlo, commercialista e membro del direttivo giovanile del Circolo stabiese – che il 41,52٪ degli stabiesi sono giovani che vanno dai 16 ai 30 anni, e tra questi i maschi sono 13.794 mentre le donne sono 27.164. Quelli, poi, – aggiunge Zurlo – che vanno dai 30 anni ai 40 anni, a cui certamente oggigiorno non può attribuirsi la patente di anziano, sono circa 10.639. E l’importanza di tali numeri si comprendono agevolmente qualora si consideri che, al 1 gennaio 2007, la popolazione stabiese era composta di 65.420 unità. Quindi sembra ragionevole sostenere – conclude Zurlo – che circa uno stabiese su due è un giovane”. Dati, quest’ultimi, che non possono non porre tanti interrogativi, soprattutto alla luce delle ultime statistiche che descrivono Castellammare di Stabia come la città con la percentuale più alta di disoccupati della Campania, circa il 19٪.

Antonio Sicignano“Castellammare di Stabia – spiega Antonio Sicignano, vicepresidente regionale dei Circoli della Libertà della Campania – rappresenta una delle città della Campania in cui meno si è sentita la presenza di investimenti regionali e provinciali. Se a ciò si aggiunge, poi, un governo cittadino, perennemente ostaggio di crisi politiche ed amministrative, si comprende bene la drammaticità della situazione. I giovani stabiesi non sono giovani di serie B, reclamiamo, quindi, un maggiore intervento sulla tematica da parte della Regione e del Comune. Inoltre considerato che uno stabiese su due è un giovane, auspichiamo che un intervento su due dell’amministrazione comunale debba essere a favore dei giovani”. Interventi che non possono non concretizzarsi, secondo Zurlo “nella creazione di centri di aggregazione e di infrastrutture sportive accessibili gratis a tutti gli stabiesi. Per non parlare poi della questione spiagge, dove non tutti i gestori praticano sconti ai giovani, e della biblioteca comunale, di cui già in passato abbiamo chiesto con una petizione un ammodernamento, ma che è ancora tutto fermo”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico