Campania

Castel Volturno, la DcA esige chiarimenti su debito rifiuti

Municipio di Castel VolturnoCASTELVOLTURNO (Caserta). La DcA per le Autonomie commenta le ultime notizie apparse sulla stampa, relative al debito di due milioni e mezzo di euro che il Comune di Castel Volturno avrebbenell’ambito della questionerifiuti.

“La notizia, – si legge in una nota della DcA – così come è stata riportata, non fa capire bene chi sia il creditore dell’Ente, se si tratta del Consorzio Ce2, la società Geo Eco che ha in gestione il servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti solidi urbani. Ciò che risalta e preoccupa è sicuramente l’ingente somma di denaro che l’Ente sembra debba pagare. A tal proposito, appena un anno fa, la DcA chiedeva, con ripetute note scritte protocollate e dunque agli atti dell’Ente, al sindaco ed al dirigente del settore di conoscere eventuali situazioni di debito dell’Ente ovvero chiedevamo di essere aggiornati e di essere messi a conoscenza degli atti e dello stato dei procedimenti connessi al Servizio di Igiene Ambientale. Nessuna risposta; ma la cosa più grave è che se questo debito fosse certo, sarebbe un ennesima conseguenza dell’incapacità gestionale di questa amministrazione il tutto naturalmente a danno dei cittadini che vedranno da qui a poco aumentarsi ulteriormente le tasse per ripianare questo ed altri debiti prodotti da questa amministrazione. Anticipiamo che su questa vicenda chiederemo la convocazione di un Consiglio Comunale urgente. Il sindaco dovrà fornire ai cittadini di Castel Volturno chiarimenti e spiegazioni. La vita è già di per sé dura e difficile. I cittadini di Castel Volturno non sono disposti a pagare i debiti prodotti dall’attività di amministratori incauti e poco accorti”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico