Campania

Antonio Onorato apre il Benevento Jazz Festival 2008

Antonio OnoBENEVENTO. Sabato 19 luglio, alle 21.30, Antonio Onorato aprirà il Benevento Jazz Festival 2008, alla guida del suo trio, formato da Angelo Farias al basso e Salvatore Tranchini alla batteria.

Nel concerto, il chitarrista presenterà i brani tratti da Tudo Azul, il suo più recente lavoro, pubblicato nel 2007 dalla Wide Sound. Mille colori in una chitarra: Antonio Onorato crea con le sue note una sintesi felice di jazz e canzone, di tradizione napoletana e atmosfere brasiliane. Estar Tudo Azul vuol dire star bene. Antonio Onorato porta, nei brani e nei suoni del disco, le anime della sua musica e, nota dopo nota, melodie, sapori e linguaggi si fondono in una sintesi personale, sincera e rilassata: i tasselli prendono posto con gentilezza, la musica diventa il veicolo per i sentimenti e per la voglia di esprimerli. Tudo Azul, tutto bene… e nelle atmosfere del lavoro si rispecchia lo spirito aperto di Onorato, i colori delle sue passioni, la vocazione melodica e lo stile arioso del chitarrista. Antonio Onorato si esibirà con la chitarra tradizionale e con la breath guitar, chitarra a fiato. Lo strumento, grazie all’imboccatura simile a quella di uno strumento a fiato, da al musicista la possibilità di essere suonata come un sassofono. Il programma del Benevento Jazz Festival 2008 presenta il concerto dell’Antonio Onorato Trio, sabato 19 luglio, e, domenica 20 luglio, l’esibizione del Gary Burton Quartet Revisited, formato da Pat Metheny, Steve Swallow e Antonio Sanchez. I concerti si svolgeranno presso il Musa, il Museo della Tecnica e del Lavoro in Agricoltura in Contrada Piano Cappelle.

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

Catania, rapina tabaccheria armato di pistola: arrestato 20enne - https://t.co/jC5a5gomZW

Rapine in Brianza, arrestato l'autore di 11 "colpi" in farmacie e supermercati - https://t.co/Kl6HQizaPW

Droga "al profumo di gelsolmino" dall'Albania alla Puglia: 6 arresti - https://t.co/aIuUTRBrKo

Aosta, trovati tra i ghiacci, dopo 25 anni, i resti di due alpinisti dispersi sul Monte Bianco - https://t.co/uBmvVMtzgI

Condividi con un amico