Campania

Anteprima nazionale di “Ossidiana” al Sannio Film Fest

Dopo l’inaugurazione del 3 luglio, che ha visto il vernissage della ricercata mostra sui costumi di scena delle “Regine” del cinema, …

…il breve discorso introduttivo di Sandra Lonardo Mastella, presidente della Giunta Regionale della Campania, e la presentazione della costumista Sandy Powell, due volte premio Oscar e presidente onorario della rassegna, il Sannio Film Fest di Sant’Agata de’ Goti cala il suo primo asso.

“Ossidiana” – trailer

La sera di sabato 5 luglio è, infatti, dedicata a una prestigiosa anteprima in sala Ostieri. Si tratta del lungometraggio “Ossidiana”, diretto dalla napoletana Silvana Maya, interessante biopic sull’artista partenopea Maria Palliggiano, scomparsa in tragiche circostanze nel 1969. Il film, interpretato dalla promettente Teresa Saponangelo e dall’eccellente Renato Carpentieri (presenti in sala con la regista, i produttori e i costumisti), ricostruisce la dolorosa vicenda esistenziale di una figura chiave della cultura campana, riscoperta solo ultimamente. Sull’onda dell’entusiasmo suscitato, infatti, da una retrospettiva dedicata alla Palliggiano nel 1997 all’Istituto Grenoble di Napoli, il figlio Riccardo, nato dal matrimonio, piuttosto controverso, con l’artista d’avanguardia nonché direttore dell’Accademia di Belle Arti di Napoli Emilio Notte, ha pazientemente messo insieme i brandelli di ciò che rimaneva dei diari personali della madre, distrutti da lei stessa poco prima della morte, recuperando in tal modo la memoria degli ultimi travagliati 12 anni vissuti dalla donna. I ricordi familiari, sociali, artistici sono confluiti in una pellicola di enorme spessore creativo ed emotivo, capace di celebrare un genio incompreso senza eccessivi compiacimenti formali, ma ricorrendo a uno stile forte e drammatico come era appunto la personalità complessa della Palliggiano, spesso preda di trattamenti psichiatrici, alla quale la Saponangelo regala profondità psicologica, evidenziando, soprattutto, la sua inquietudine e il senso di smarrimento di fronte alla vita.

Segnaliamo, inoltre, all’interno del segmento denominato “Campus”, aperto ai giovani intenzionati ad approfondire tematiche di carattere strettamente cinematografico con esperti del settore, l’incontro di lunedì 7 luglio, alle ore 19 presso il locale Liceo Classico, con i rappresentanti della società Videa, azienda all’avanguardia nella creazione di effetti visivi fotorealistici per il mercato cinematografico, televisivo e pubblicitario. Il supervisore Gianluca Dentici illustrerà l’attività della Videa, leader ormai nella realizzazione di effetti strabilianti come, per esempio, le estensioni scenografiche virtuali, che assicurano, da un lato, un’alta resa dal punto di vista visivo e, dall’altra, un sostanzioso abbattimento dei costi richiesti dall’eventuale impianto di veri set. Il lavoro della società suddetta è sempre piú gettonato dal mercato della Settima Arte e ha dato i suoi pregevoli frutti nell’ultima opera di Marco Bellocchio “Il regista di matrimoni”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico