Aversa

Movida, Cecere: “Colpa anche di un’amministrazione distratta”

Amedeo CecereAVERSA. Questione movida violenta: un affaire dai risvolti incresciosi, se non in taluni casi drammatici, come attestano le risse con feriti degli ultimi fine settimana.

Di questo, come delle risposte avanzate a riguardo dall’amministrazione Ciaramella, abbiamo parlato con il consigliere comunale d’opposizione Amedeo Cecere, fra i promotori degli incontri proprio con il comitato dei residenti nell’area compresa fra via d’Acquisto e via Modigliani, teatro, ormai da tempo, di esecrabili episodi.

Dottor Cecere, riunioni col Prefetto, coinvolgimento generale delle forze dell’ordine. Il fenomeno “movida violenta”, da voi più volte denunciato, nell’alveo della più generale questione sulla difficile vivibilità della zona di Aversa Sud, pare essere approdato definitivamente all’attenzione dell’amministrazione comunale. E’ d’accordo?

“Non è mai troppo tardi” avevo pensato leggendo qualche giorno fa le dichiarazioni del sindaco e di qualche consigliere di maggioranza, i quali, dopo l’accoltellamento in via Cilea e le risse in via Salvo D’Acquisto, sembravano “accorgersi” che esistesse un problema di mobilità negata e, soprattutto, di vivibilità negata ai residenti in quelle zone il sabato e la domenica sera e che esistesse più complessivamente una questione di ordine pubblico. Eppure all’amministrazione Ciaramella, da circa un anno, giungevano proteste da parte dei residenti in quelle strade e soprattutto, fatto politicamente ancora più grave, la Commissione Consiliare per la Viabilità aveva più volte segnalato la questione e più volte aveva fatto proposte concrete, senza però avere alcuna risposta fino ai noti gravi fatti di cronaca degli ultimi giorni.

Ora, però, il sindaco Ciaramella pare abbia deciso di usare il pugno di ferro con i facinorosi e con coloro che dovessero implicitamente prestargli il fianco attraverso una gestione dei propri locali non in linea con le disposizioni amministrative.

Per la verità, sinora, tutto l’impegno della giunta Ciaramella si è risolto nell’organizzazione di un servizio di controllo da parte della polizia municipale solo per il sabato sera. Certamente è meglio del niente esistente prima; ma faccio notare che, la domenica sera, quelle zone ripiombano in uno stato di caos per quanto riguarda la viabilità e di precarietà per l’ordine pubblico. Mi auguro di non dovere aspettare fatti di cronaca ancora più clamorosi di quelli già registrati per vedere funzionare il dispositivo di controllo anche la domenica sera. Speriamo, per il bene della città, che il sindaco e la sua maggioranza, da un anno occupati a discettare di giunta tecnica o politica, trovino il tempo di occuparsi delle vere questioni che rendono difficile, se non impossibile, la vita degli aversani.

Rimane, quindi, critico il suo giudizio sull’operato dell’amministrazione comunale.

Il centrodestra nostrano è troppo in ritardo su tutte le questioni amministrative che toccano la qualità della vita dei cittadini; basta citare, tra le tante, il clamoroso ritardo sulla raccolta differenziata che sta partendo dappertutto, ma ad Aversa ancora non si scorge all’orizzonte.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico