Aversa

Il centro sociale “Della Vecchia” ancora senza elettricità

centro socialeAVERSA. Possibile che una proprietà comunale che ospita un centro sociale frequentato ogni giorno da una trentina di anziani non sia stata dotata di luce elettrica?

La risposta logica dovrebbe essere no, invece non solo è possibile, ma succede proprio ad Aversa dove dopo il taglio del nastro effettuato in pompa magna il 13 marzo 2007 dal primo cittadino il centro sociale di via Del Popolo, dedicato allo scomparso assessore e vicesindaco Giuseppe Della Vecchia, aspetta ancora di essere energizzato.

Ciaramella al centro sociale nel maggio 2007, assieme a Palmieri (sx) e al candidato Molitierno (dx)Un problema segnalato da Pupia due mesi fa. Considerando che il 18 maggio 207 Ciaramella fece visita al centro in compagnia del consigliere comunale Palmieri e del candidato al consiglio comunale Molitierno, garantendo maggiore interessamento in caso di vittoria elettorale, soprattutto dal punto di vista della sicurezza e della pulizia, non solo del centro sociale, ma della zona, situata al confine tra Aversa e Teverola, abbiamo provato a chiedere a frequentatori della struttura cosa fosse cambiato dopo l’sos lanciato due mesi fa. “Niente, l’Amministrazione ci ignora. Dopo aver fatto la sua bella figura tagliando il nastro del circolo sociale per anziani poco prima del voto, il sindaco Ciaramella ci ha completamente dimenticato. E non si è preoccupato più di fare attaccare la luce alla costruzione, tanto ormai era stato rieletto e i voti non gli servivano più, di conseguenza il circolo resta aperto fino a quando c’è sole. Eppure è di proprietà comunale. Possibile che il nostro problema non interessi né il sindaco né gli assessori?”.

 Questo malgrado, nel frattempo, il centro sociale sia diventato anche la sede del comitato di quartiere, cosa che rende ancor più necessario e urgente poter disporre dell’energia elettrica. Invece la luce ancora non c’è. Un neo grosso come una casa per una struttura realizzata nel pieno rispetto delle norme di sicurezza, priva di barriere architettoniche, completa di servizi igienici per disabili e, in più dedicata, con tanto di targa, al compianto vicesindaco Della Vecchia. Un “gioiello” pensato per migliorare la vivibilità di una delle più popolose periferie cittadine.

Però, come dice il proverbio, fra il dire e il fare c’è di mezzo il mare. Così dopo aver realizzato il circolo sociale per rendere più vivibile quella periferia cittadina l’Amministrazione la rende vivibile solo a metà, lasciando la struttura al buio. “E nessuno ci spiega il perché dato che – riprende Di Santo, mostrando un documento firmato dal funzionario comunale Ciro Navarraquesta struttura, come attesta il responsabile dell’ufficio patrimonio, è di proprietà comunale proprio come la scuola elementare che abbiamo qui, vicino a noi, in via della Repubblica”. “Senza luce potrebbe funzionare una scuola elementare?”. “Bisogna – conclude Di Santo – che sindaco e giunta si facciano carico del problema perché anche noi siamo cittadini aversani e, seppur pensionati, paghiamo le tasse come tutti gli altri. Ciaramella non ha detto di essere il sindaco di tutti?”.

Gli anziani del Centro Sociale chiedono l’energia elettrica – video

Articoli correlati

Rione Gescal, centro sociale circondato dal degrado di Antonio Arduino del 18/05/2008

Ciaramella al centro sociale “Della Vecchia” di Redazione del 21/05/2007

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico