Aversa

Giunta politica: discussione rinviata a settembre

Domenico CiaramellaAVERSA. Tre ore di acceso dibattito che non sono servite per risolvere una volta e per tutte la questione giunta politica. E’ questo, in sunto, il bilancio dell’ultimo interpartitico prima della pausa estiva che si è svolto ieri sera nella sede di Forza Italia.

La volontà delle parti è stata ribadita: i politici devono tornare in sella. Ma, per ora, nulla è stato stabilito. L’appuntamento è stato fissato per i primi giorni di settembre, quando si dovrà trovare una soluzione definitiva che possa “accontentare” tutti. Una prospettiva che, al momento, è difficile da programmare. I cespugli chiedono di rispettare il patto pre-elezioni, dall’altro fronte, i grandi partiti vorrebbero estrometterli per non ritornare ad avere problemi in futuro. Al momento, comunque, è stato chiesto al sindaco di limitare il lavoro dell’esecutivo tecnico alla sola ordinaria amministrazione.

C’erano tutti, o quasi, ieri sera al summit. Ma la vera novità è stata la presenza di Valerio Ferrara, leader della lista civica “Diritti e Libertà”. Una lista che ha dato manforte al primo cittadino, Domenico Ciaramella, durante le ultime elezioni, ma che non è riuscita ad ottenere nessuno scranno in consiglio comunale. La presenza del gruppo è stata votata all’unanimità. Un segnale importante che potrebbe avere risvolti nella prossima “campagna acquisti” delle settimane autunnali. Quello che è trapelato è stato proprio un interessamento di Giovanni Tirozzi, appartenente al Gruppo delle Libertà, alla civica di Ferrara. Vedremo come andrà a finire.

Tra gli argomenti toccati c’è stata anche la mozione presentata da An per intitolare una strada di Aversa a Giorgio Almirante. Una proposta che ha scatenato l’ira di Forza Italia che, attraverso Nicola Golia, ha spiegato come i tempi non siano maturi per tale decisione. Come dire, condividiamo la scelta ma questa va presa di comune accordo e non individualmente. I finiani, però, non hanno gradito questa presa di posizione tanto che il presidente Antonio Schiavone ha minacciato di abbandonare la riunione. Alla fine, An non ha ritirato la mozione, che sbarcherà oggi in Assise, ma Forza Italia ha già fatto sapere che voterà contro. Schiavone dal canto suo si è dichiarato fiducioso per la seduta di oggi. Ritornando un momento ai dissidi interni nel Gruppo delle Libertà, c’è da dire che ieri erano assenti entrambi i leader: Plinio Frunzio e Antonio Di Santo. Forse un elemento ulteriore di rottura.

Infine, un altro argomento affrontato ha riguardato la situazione dei 25 lavoratori stagionali GeoEco. Il dialogo non ha portato a nulla di concreto. Agosto sarà un mese di riflessione: gli amministratori normanni dovranno scegliere la strada da imboccare. Lo chiedono ad alta voce i cittadini aversani che sono stanchi di sentire la parola crisi all’interno degli schieramenti di maggioranza.

da “La Gazzetta di Caserta”, giovedì 24.07.08 (di Ivan Noviello)

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico