Aversa

Atletica da Formia un bel disco di Antonio Laudante

Antonio Laudante AVERSA. Giornata torrida alla Scuola Nazionale di Atletica Leggera “Bruno Zauli” per l’incontro tra rappresentative regionali tra cadetti e cadette, under 15 anni.

Sulla pista in materiale coerente della Mondo, si sfiorando i 40 gradi e l’orario previsto, per poi permettere di ritornare a casa con orari possibili, non aiuta certamente i risultati. Nonostante tutto, qualcosa di buono arriva, anche se per qualche atleta si  sente il necessario bisogno di vacanza. Nella pedana del disco accende subito gli animi Antonio Laudante che, sebbene la vacanza se la sia anticipata, riesce a piazzare un 39,75 che gli permette di conquistare la seconda piazza in una gara di altissimo livello e conferma, se mai vi fossero stati dubbi, quale sia il suo futuro. In successione veloce passa sulla pedana del getto del peso, infatti è convocato per la doppia presenza e trova una giornata no, piazzandosi al terzo posto, lui che è il capofila stagionale in Italia della disciplina, facendosi staccare di quasi un metro dal primo, ma restando circa tre metri sotto il personale. Sui 1000 metri il frignanese Antonio Cacciapuoti, in una gara fin troppo tattica, è quinto e paga sicuramente il gran caldo. La stessa cosa non capita ad Emanuele Arbore che corre i 2000 metri e riesce a trovare il bronzo, in una gara anche questa proibitiva ma tatticamente molto accorta. Ultimo degli aversani è Giuseppe Rennella, quinto in una sofferta prova di marcia, ma sicuramente proporre 4 chilometri con temperature simili è pura follia, anche se in questa prova ci sono belle cose da vedere. La Campania finisce al terzo posto dietro Puglia e Lazio.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico