Italia

Truffa aggravata, arrestato negli Usa Raffaello Follieri

Raffaello Follieri ed Anne HathawayNEW YORK. Truffa e riciclaggio di denaro: queste le accuse rivolte dalla Procura di Manhattan all’immobiliarista italiano Raffaello Follieri.

Il 30enne di origini pugliesi si era trasferito negli Stati Uniti nel 2003 ed ha fatto carriera con la Follieri Group tanto da entrare in affari anche con la famiglia Clinton. L’imprenditore made in Italy è noto anche per la lunga relazione, durata 4 anni e conclusasi da qualche settimana, con l’attrice Anne Hathaway, protagonista del film ‘Il diavolo veste Prada’. Follieri si era presentato ad un investitore come il direttore finanziario del Vaticano e voleva acquistare e rivendere i beni che la Chiesa Cattolica americana doveva cedere. La Santa Sede ha escluso qualsiasi rapporto con l’imprenditore pugliese, quindi, si aggrava ancora di più la sua posizione. Già lo scorso aprile Follieri era stato arrestato per aver emesso un assegno scoperto di 215mila dollari. Inoltre la Procura di New York sta indagando anche sull’associazione caritatevole no-profit, guidata dallo stesso Follieri, che non sarebbe in regola con il fisco. La portavoce della Follieri Group, Melanie Bonvicino, ha dichiarato: “Follieri e il suo legale stanno collaborando appieno con l’ufficio del procuratore generale, per un’indagine di routine”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico