Italia

Reggio Calabria, 63enne uccide a fucilate il figlio

carabinieriREGGIO CALABRIA. Tragedia familiare a Reggio Calabria. Un pensionato di 63 anni, Alessio Laganà, ha ucciso a fucilate il figlio Antonio di 36anni, affetto da problemi psichici.

L’omicidio è avvenuto all’interno della loro abitazione, nella frazione Catona. Da quanto si è appreso, tra i due c’erano continue liti e forse a seguito di una di queste il 63enne ha impugnato il fucile e ha freddato il figlio che è deceduto all’istante. E’ stato un altro figlio di Alessio Laganà ad avvertire dell’omicidio la Polizia. Sul posto è giunto il personale delle Volanti della Questura di Reggio, che ha arrestato ilpadre killer, il quale ha atteso a casa l’arrivo dei poliziotti. Gli inquirenti stanno ora indagando per ricostruire l’esatta dinamica dei fatti.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico