Italia

Prove di maturità, ancora altre gaffe

Esame di statoSembra proprio che quest’anno le prove di maturità siano piene di strafalcioni.

Dopo il giallo che ieri ha avvolto la poesia di Montale, un’altra gaffe si è presentata oggi agli studenti del liceo classico, che intenti a tradurre un brano di greco “Un codice etico per lo storico”, tratto dall’opera di Luciano di Samosata “Come si deve scrivere la storia”, si sono trovati di fronte un testo, inviato dal ministero dell’Istruzione, mancante di una piccola parte che però risulterebbe fondamentale per la corretta traduzione della versione. A darne notizia è stato il sito “Parma ok”, secondo cui i professori del liceo ‘Romagnosi’ di Parma avrebbero dovuto dettare ai ragazzi la parte mancante della versione prima di cominciare con la traduzione. Un altro pasticcio si è presentato anche agli studenti dell’istituto tecnico per il turismo ai quali è toccato svolgere una traduzione di un testo di inglese. Secondo quanto riferito dalla professoressa Jean Woodhouse, esperta madrelingua e con più di 20 anni di esperienza, il brano oltre ad essere pieno di errori grammaticali sarebbe proprio da “buttare nel cestino”. Si tratta di un testo che il ministero avrebbe estratto da un sito di turismo, dove una giornalista yemenita intervista alcuni titolari tedeschi di un resort in Namibia. Molto probabilmente la differenza di nazionalità e l’uso dell’inglese come lingua di comunicazione avrebbe dato vita a questo testo pieno di imprecisioni ed errori.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico