Italia

Intercettazioni, nuova puntata della coppia Berlusconi-Saccà

Silvio BerlusconiAgostino SaccàSaranno pubblicate domani da ‘L’Espresso’ le nuove intercettazioni telefoniche tra il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi e l’ex presidente di Rai-Fiction Agostino Saccà.

Raccomandazioni per attrici e starlette televisive ma anche la famosa “spallata” al Governo Prodi: questi gli argomenti principali nelle telefonate private del premier che sono state registrate ed ascoltate dagli inquirenti della Procura di Napoli. Al telefono si Saccà arrivavano continuamente telefonate da parte di personaggi politici e non per tentare di spuntarla sugli altri, dal canto suo l’ex presidente di Rai Fiction tentava di accontentare tutti coloro che gli chiedevano un favore in cambio di qualche agevolazione. Accade così, ad esempio, con il presidente Berlusconi che, secondo i pm napoletani, avrebbe poi facilitato l’ascesa di Saccà in veste di imprenditore. Ma, stando a tali intercettazioni, si evince che la maggior parte dei politici italiani hanno il cuore colmo di generosità. A contattare Saccà, infatti, oltre al già citato Silvio Berlusconi, sono stati anche altri esponenti politici tra cui: il dirigente Mediaset Fedele Cofalonieri, il sindaco di Milano Letizia Moratti, l’ex Ministro della Cultura Giuliano Urbani, il neodeputato del Pdl Luca Barbareschi, Mario Landolfi, Maurizio Costanzo e chi più ne ha più ne metta.

Di seguito la telefonata tra Silvio Berlusconi e Agostino Saccà in cui parlano della “spallata” al Governo Prodi:

B. Pronto?
S. Buonasera, presidente, come sta? Bene, bene ….
B. Sto lavorando per far cadere il Governo e conto di riuscirci
S. E credo che ce la può fare …. io le volevo ….
B. Io le telefono per due cose…
S. Sì, sì
B. Oltre … ti telefono per due cose oltre alla vicenda della Rai, naturalmente, per cui…
S. Sì, sì
B. Questo Fabiano Fabiani è anche uno con cui penso che tu sia amico, no?
S. Diciamo che lui ama la fiction, perché è stato presidente ed ho un buon rapporto …
B. Io anche ho un buon rapporto con lui, non gli telefono per salutarlo perché adesso sono in contro
corrente e che in effetti devono darci il presidente, no, ecco, comunque, insomma, credo che, che non sarà disastroso …
S. No
B. Credo che non sarà disastroso
S. Penso che è uno che va a vedere i fatti concretamente e darà giudizio …
B. Va bene, senti un po’, lui è stato direttore generale della Rai, no?
S. Lui è stato vice direttore
B. Vice direttore generale
S. E’ stato direttore del “TG1”, ma parliamo degli anni sessanta, poi direttore dei “culturali”, poi vice direttore generale, poi è uscito, è andato in”Iri” a fare il presidente delle autostrade …
B. Eh
S. Poi dopo autostrade, è passato a fare il direttore di “Finmeccanica” centrale, poi ha fatto l’ amministratore delegato di “Finmeccanica” e lì ha venduto l’ Alfa Romeo alla Fiat, e c’è questa cosa, tutta questa vicenda qui, e poi è andato a Napoli a ge… a fare quel discorso del recupero della’ ex area “Finsider”, no, e non ha cavato un ragno dal buco, e poi Veltroni l’ ha nominato prima presidente di “Roma expo”, che è una società sulle, sulle esposizioni romane, e poi direttore generale di coso, di, di, di “Acea”, e da direttore generale di “Acea” ha fatto una grossa operazione, questa se la faccia tirare fuori, di, come dire, di affidamento a, a, come dire, a “copservizi”,è una cosa molto grossa, molto, molto grossa di un carico importante, e, e, e, di tutte le municipalizzate di Roma, eccetera
B. Comunque è uno capace …
S. Sì, sì, no, è uno molto capace e che poi, che giudica sui fatti, allora … è come lei, presidente, quando io parlo di lei, dico: ma a Berlusconi non gliene frega, l’ importante è che i gatti pigliano i topi …
B. Sì, sì
S. Se sono neri, se sono rossi, sono bianchi …
B. Va bene …
S. Per lui …
B. Grazie, grazie mille … allora, le due cose per cui ti disturbo, Agostino, sono …
S. Sì, sì
B. Una, e, e, e, perché, e, e, e … tu mi hai parlato di quel calabrese …
S. Sì
B. Eletto in Australia …
S. E lì, su quello io ho delle notizie importanti, molto importanti …
B. Ecco …
S. E possibilmente positive, se governata la situazione …
B. Sì, e allora io su quello sono interessato, che sto facendo l’ operazione, sto cercando di aggregare più senatori possibili, no …
S. Sì
B. Ecco, quindi su quello se hai delle cose da dirmi, se poi ti …
A. Io delle cose, se vuole gliele posso già dire al telefono e poi …
B. Sì, sì, dimmele, vai, dimmele, dimmele
S. Allora, lui era il direttore … non è vero quello che mi avevano detto, perché lui in realtà di cultura era più, come dire, laburista, lì, no …
B. Uhm
S. Questo è il dato, però, però, però … e dirigeva, non come mi è stato detto, “La fiamma di Sidney”, ma l’ altro giornale della stessa proprietà, che è una proprietà di italiani che vengono dal Veneto, importanti, che sono grandi importatori dall’Italia di prodotti alimentari
B. Eh
S. E lui è un uomo di questi, signori, praticamente, di questi signori qua, … lui ha fatto due cose … intanto sta tornando poco in Australia, sta tornando molto poco, se vi dico come … perché fu un mio amico, e, e, e, carissimo, che tra l’ altro vive a Milano, è noto, eccetera, è un cugino di un grande ristoratore australiano, e questo signore andava tutte le sere a mangiare quando usciva dal giornale, a mangiare … e quindi so tutto proprio .. e allora, lui ha fatto due cose, uno, ha dichiarato alla radio degli italiani in Australia che se il governo non fa entro quest’autunno, non approva comunque un disegno di legge sulla doppia cittadinanza per gli italiani d’ Australia, lui lascia … evidentemente dice l’ amico, e, e, e, come dire, ristoratore, si sta preparando il modo per uscire, perché, evidentemente, sta riflettendo chi lo rielegge la prossima volta, ed è chiaro che il governo non ce la fa a fare un disegno di legge, approvarlo sulla doppia cittadinanza in Australia, e poi perché agli italiani e non ai sudamericani, eccetera, eccetera … l’ altra cosa è che, il giornalismo per lui è importante, è importante il futuro, chi l’ aiuti .. quindi, glielo vorrei dire meglio a voce, diciamo, presidente

B. Sì, ma senti un po’ , c’è una persona che potrebbe, che potremmo usare per contattarlo …?
S. Sì, c’ è questo mio amico che è un commercialista importante, di origine calabrese, che sta a Milano, che tra l’altro è nostro proboviro, lì, di “Forza Italia” a Milano, quindi è uno proprio nostro …
B. Di casa
S. Nostro, importante, che io mi sono rivolto a lui sapendo che lui aveva questo cugino che era .. aveva una catena di ristoranti importanti in Australia, e lui subito mi ha detto tutto …
B. Allora se tu puoi …
S. E lui si propone proprio per dire: allora se devo essere l’ uomo di contatto, allora divento l’ uomo di contatto …
B. Se tu potessi combinare un incontro con Marinella di questo signore a Milano con me lunedì o martedì prossimo, mi faresti una cortesia …
S. E’ troppo presto, presidente, ci dobbiamo dare … non ce la faccio in così pochissimo tempo
B. No, ma no del, del dep… del senatore …
S. Ah
B. Del proboviro
S. Ah, certo del nostro amico, del nostro, e, e, e, del commercialista, subito …
B. Va bene
S. Questo lo faccio immediatamente
B. Va bene; punto primo, e questo grazie e moltissimo …
S.

Telefonata tra Silvio Berlusconi e Agostino Saccà in cui parlano della raccomandazione per l’attrice Antonella Troise:

B: Punto secondo, quella pazza della Antonella Troise…
S: Sì.
B: Si è messa in testa che io la odio…
S: Sì.
B: Che io ho bloccato la sua carriera artistica..
S: Ma…
B: È andata a dire delle cose pazzesche in giro… Ti chiedo questa cortesia, di farle una telefonata…
S: La chiamo…
B: E di dire: guarda che e, e, e… fissare un appuntamento, non lo so,
dire che c’è qualche cosa, e di dire che io ti ho tolto la tranquillità perché sono un po’ di settimane che continuo a dirti: io devo far lavorare la Troise…
S: Va bene, la chiamo, la convoco…
B: Scusa, dille, sottolinea il mio ruolo attivo…
S: Va bene.
B: Perché io continuo a dirglielo, ma lei dice pensa che io le sia di ostacolo addirittura, che è una cosa folle, io non sono mai stato di ostacolo a nessuno in vita mia in nessun campo… va bene, però è pazza e, quindi…
S: Sì.
B: Fammi questa cortesia perché sta diventando pericolosa.
S: Va bene…

Articoli correlati

Mercato dei voti, Berlusconi indagato per corruzione di Redazione del 12/12/2007

Intercettazioni: Berlusconi reagisce, Saccà si autosospende di Antonio Taglialatela del 13/12/2007

Berlusconi: “In Rai solo se ti prostituisci o sei di sinistra” di Antonio Taglialatela del 20/12/2007

Berlusconi, chiesto rinvio a giudizio su caso Rai di Redazione del 18/01/2008

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico