Italia

Caserta, donna segregata in casa per 18 anni

carabinieriCASERTA. Una storia orrenda per certi versi simile a quella della giovane austriaca Natasha Kampusch.

A Santa Maria Capua Vetere, nel casertano, una donna di 47 anni, è statasegregata in casa per oltre 18 anni dai genitori e dal fratello che non le perdonavano di aver avuto un figlio dopo una relazione amorosa. A scoprire questa situazione sono stati i carabinieri della locale compagnia diretti dalcapitano Carmine Rosciano. La donna, con evidenti problemi psichici, era rinchiusa in una stanza della sua abitazione in condizioni igienico sanitarie indescrivibili. Ora i “carcerieri” dovranno rispondere delle accuse di maltrattamenti in famiglia e sequestro di persona.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico