Italia

Camorra, lo Stato invia 007 antimafia a Casal di Principe

Antonio ManganelliCASERTA. Una task force, composta da personale altamente qualificato, per aumentare il controllo del territorio di Casal di Principe.

A predisporla il vicecapo della polizia e direttore centrale della Polizia Criminale Nicola Cavaliere, d’accordo con il capo della Polizia Antonio Manganelli, alla luce dei gravissimi delitti di camorra, compiuti dal clan dei casalesi, che hanno colpito il territorio casertano, ultimo l’agguato mortale all’imprenditore e testimone di giustizia Michele Orsi. Di concerto con il direttore della Direzione Anticrimine Centrale, Franco Gratteri, e con la presenza sul posto, già nella mattinata di oggi, del direttore del Servizio Centrale Operativo Gilberto Caldarozzi, il vicecapo della Polizia sta organizzando le attività del gruppo operativo anche sotto l’aspetto logistico. E’ stato infatti predisposto uno stabile confiscato al clan dei casalesi come sede della sezione distaccata della Squadra Mobile di Caserta, composta da trenta tra ispettori e agenti veterani della lotta alla criminalità organizzata, guidati da un dirigente. Per rendere più incisiva l’azione di controllo e contrasto e per coordinare e pianificare azioni di ampio raggio nella provincia di Caserta, Cavaliere ha avviato contatti anche con il Comando Generale dei Carabinieri al fine di coordinare al meglio le forze inviate dall’Arma ad integrazione dei reparti territoriali.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico