Italia

30 giugno: il minuto da 61 secondi

oraCapita dal 1972, in genere il 30 giugno ed il 31 dicembre, ogni qual volta si crea differenza tra tempo solare e tempo reale degli orologi, ma parliamo degli orologi atomici, dove non scappa nulla, con un differenziale superiore a 0,9 in valore assoluto, c’è la necessità di far scattare un 61° secondo per il primo minuto che arriva immediatamente dopo la mezzanotte.

Stiamo parlando del secondo intercalare (leap second), che non è nulla di più che un aggiustamento temporale degli orologi atomici per uniformare l’ora artificiale del tempo alla rotazione terrestre. Il fenomeno è prevedibile, ma non scientificamente determinabile con precisione anche perché la frequenza della rotazione terrestre non è proprio precisa. In genere si tratta di un secondo in positivo, quindi in più, ma la scienza è certa che qualche volta questo secondo si dovrà andare a sottrarre e quindi avremo un secondo in meno e quindi un minuto da 59 secondi. L’aggiustamento in verità sta avvenendo proprio dal 1972 con una certa frequenza ogni 18 mesi circa, l’ultimo aggiustamento era stato effettuato il 31 dicembre 2005. Ora si dovrà determinare, e lo si fa dal vivo, in tempo reale, se vi sarà la necessità per questa notte. Staremo attenti, anche perché guadagnare un secondo vuol dire dare vita agli anni, anche se stiamo parlando di ben poca cosa.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico