Italia

18 giugno 1836: nasce il corpo dei Bersaglieri

il corpo dei BersaglieriAccadde oggi. Il 18 giugno del 1836 il generale Alessandro La Marmora fa la proposta al Regno di Sardegna di istituire il Corpo dei Bersaglieri, i compiti dovranno essere quello di esploratori ed assaltatori, una sorta di ranger ante-litteram.

L’intento fondamentale è quello di creare un corpo, altamente specializzato, con militari capaci anche di agire da isolati, la finalità indicata dallo stesso La Marmora dovrà essere quella di “sorprendere, disturbare e sconvolgere i piani nemici”.. Già nel luglio dello stesso anno viene formata una compagnia che va ad aggregarsi a quello che sarà il futuro battaglione che andrà a regime con quattro compagnie nel 1843, un secondo battaglione si forma nel 1848. Il battesimo sul campo avviene nella battaglia di ponte Goito l’8 aprile del 1848, in questa, siamo in piena Prima Guerra di Indipendenza, resta ferito in modo grave proprio il generale La Marmora. Dopo l’unità d’Italia i bersaglieri vengono inviati al sud del paese per combattere il brigantaggio, nel 1870 resta memorabile la presa di Porta Pia e di Roma. Nel 1910si formano i primi reggimenti ciclisti. Durante la seconda guerra mondiale i bersaglieri sono inquadrati nelle divisioni corazzate, motorizzate e celeri e combattono su tutti i fronti del conflitto. Tipico il cappello dei bersaglieri che è ornato dal pennacchio di penne di gallo cedrone (o urogallo) per la truppa e piume di struzzo color verde per gli ufficiali, dopo pochi anni dalla fondazione però anche gli ufficiali vennero uniformati alla truppa. Il cappello, conosciuto come “Vaira” di color nero è portato inclinato sul capo. Altra tipicità è la fanfara che si forma fin dalla prima compagnia, inizialmente composta da 12 bersaglieri. Altro copricapo tipico dei bersaglieri è il fez che vede la sua prima uscita nella guerra di Crimea del 1855, in pratica fu donato dagli Zuavi francesi agli stessi bersaglieri in onore del loro coraggio nella battaglia di Cernia. Attualmente ci sono 6 reggimenti e il corpo è stato decorato con 12 medaglie d’oro, 11 di argento, 28 di bronzo al Valor Militare. Importante anche sotto il profilo di collocazione strategica, la “nostra” Brigata Garibaldi a Caserta che venne a sostituire la storica Scuola Truppe Corazzate in via Laviano e che largamente è stata impegnata negli ultimi anni nelle varie spedizioni di pace in tutto il mondo. Il 18 giugno il corpo festeggia la sua fondazione.

Il Decalogo del Generale La Marmora

1 – obbedienza

2 – rispetto

3 – conoscenza assoluta della propria carabina

4 – molto addestramento al tiro

5 – ginnastica di ogni genere sino alla frenesia

6 – cameratismo

7 – sentimento della famiglia

8 – rispetto delle leggi ed onore al Capo dello Stato

9 – onore alla Patria

10 – fiducia in sé stessi sino alla presunzione

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico