Italia

13 giugno 2002, Israele comincia la costruzione del muro

il muro tra Israele e CisgiordaniaAccadde Oggi. Il 13 giugno del 2002 lo Stato di Israele comincia la costruzione di un muro di confine con la Cisgiordania. La finalità è quella di bloccare il passaggio dei kamikaze palestinesi che arrivano in territorio israeliano e si fanno scoppiare per le strade di Gerusalemme e Tel Aviv.

Già terminata la costruzione della parte nord del muro, la parte sud, i cui lavori sono stati avviati nel 2003, sarà di 145 Km di cui 132 in recinto elettronico e 13 in cemento armato dell’altezza di 8 metri. Attorno al muro dei fossati larghi dai 60 ai 100 metri, ogni 300 metri il muro sarà dotato di vere e proprie torri di controllo. Il muro prevede anche 9 check-point e 41 varchi agricoli. Il muro, dovrà raggiungere nel complesso 600 Km di lunghezza totale (il muro di Berlino era lungo 155 Km) e costerà ad opera terminata, un milione di dollari al chilometro. La “barriera difensiva” come amano definirla gli israeliani, dividerà circa 200 mila palestinesi di Gerusalemme, che saranno separati dai loro connazionali della Cisgiordania, in pratica Israele con questa operazione ingloberà, con decisione unilaterale, anche l’1,6% del territorio proprio della Cisgiordania, inglobando la Tomba di Rachele, sacra anche ai mussulmani e la città di Hebron.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico