Esteri

Terremoto in Grecia: due morti e cinquanta feriti

 ATENE. Due morti e almeno cinquanta feriti. E’ il bilancio del terremoto di magnitudo 6.5 che ha colpito la regione greca del Peloponneso.

Un uomo di 56 anni e una donna di 88 sono stati travolti nel crollo delle loro abitazioni nel villaggio di Kato, in Acaia. Altre persone si sono gettate dalle finestre in preda al panico e sono rimaste ferite. Il sisma, registrato alle ore 15.25, è stato avvertito in tutta la penisola, fino ad Atene. L’epicentro è stato individuato a circa 35 chilometri nordest di Patrasso e a 150 chilometri dalla capitale. Panico nelle città, dove sono state danneggiate diverse abitazioni. Le località più colpite sono le stesse devastate l’anno scorso dagli incendi in Acaia ed Elide. Evacuata la torre di controllo di una base militare dell’aeronautica di Andravida. A Pyrgos, capoluogo della regione di Ilia, è crollata in parte la chiesa di San Nicola. Danni anche nella zona portuale di Patrasso, mentre l’autostrada Atene-Patrasso è stata chiusa al traffico per una frana. Anche altri edifici antichi del Peloponneso occidentale hanno subito lesioni. Nell’isola di Lefkada una persona è rimasta ferita a seguito della caduta di alcuni massi. Il terremoto è stato avvertito anche in alcune zone del Sud Italia dove comunque, riferisce la Protezione Civile, non si sono registrati danni a persone o cose. L’ambasciata italiana ad Atene esclude la possibilità che tra i feriti ci siano cittadini italiani.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico