Caserta

Reggia di Caserta, sindacati chiedono incontro col Prefetto

Reggia di CasertaCASERTA. Dopo la lettera aperta del Soprintendente della Reggia di Caserta, Enrico Guglielmo, nella quale, a seguito di una serie di analisi delle problematiche esposte in questi giorni da Cgil, Cisl e Uil, si chiede la revoca dello stato di agitazione, le tre sigle sindacali hanno sottoposto formale richiesta al Prefetto.

Una richiesta di incontro a firma di Brignola, Pugliese e Cioppa, per discutere dei problemi dei lavoratori della Reggia, della questione sicurezza nell’ambiente di lavoro in generale e della 626 in particolare. “Quando parliamo di sicurezza – commenta il segretario generale Cisl Fp Rino Brignola – parliamo anche di controlli ai varchi, monitoraggio dell’ accesso al Monumento, insomma, non stiamo richiedendo una rigidità esasperata ma una forma di controllo ci deve pur essere e non è più una questione che riguarda soltanto gli abusivi. Certo, gli ambulanti ci sono da sempre ma adesso, le presenze hanno raggiunto punte insostenibili. Ad ogni modo, come ormai tutti sanno, vi sono stati anche dei casi limite (dipendenti al pronto soccorso, casi finiti davanti alla magistratura) che hanno spinto i sindacati a prendere una posizione più rigida. L’apertura di Guglielmo sicuramente ci fa piacere, ma di certo l’inversione di marcia è legata anche al fatto che abbiamo in atto una contrattazione spostata a livello regionale. Comunque, la richiesta al Prefetto è partita stamattina. Ci attendiamo una risposta a breve, vista l’urgenza della questione, speriamo nella sensibilità del rappresentante di Governo”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico