Caserta

Calcio, Comune concede disponibilità del ‘Pinto’ per serie D

Stadio PintoCASERTA. Il sindaco di Caserta Nicodemo Petteruti ha firmato la “Dichiarazione di Disponibilità” dello Stadio Pinto per la Stagione Sportiva 2008/09 per lo svolgimento delle gare del Campionato Nazionale di Serie D.

La concessione per l’utilizzo dello stadio comunale era stata richiesta dal presidente della società A.S.D. Caserta, Carlo Sparaco, per completare la documentazione necessaria alla istanza di ripescaggio in serie D. Con il documento, nel quale si assicura altresì la perfetta idoneità del campo di gioco e dei servizi annessi, il Comune di Caserta concede alla società il nulla osta per l’utilizzo dello stadio e la disponibilità alla Lega Nazionale Dilettanti ed al Comitato Interregionale per lo svolgimento di tutte le altre manifestazioni ufficiali e delle gare da disputarsi in campo neutro. “Incrociamo le dita per il ripescaggio della Casertana in serie D – ha dichiarato il sindaco Petteruti- e speriamo che tutto vada bene. Lo stadio Pinto è un impianto che non ha concorrenza in questa categoria per struttura, capienza e servizi. Visto che il campo di gioco è uno dei parametri più importanti per ottenere la riammissione in serie D, sono certo che la Lega Dilettanti valuterà con attenzione la richiesta della società rossoblu. La Casertana merita di disputare campionati superiori per la sua storia e per il calore della sua tifoseria”. Per l’assessore allo Sport Ferdinando Piscitelli “la squadra della città riuscirà presto a superare questo momento di difficoltà. L’Amministrazione ha immediatamente risposto favorevolmente alle richieste della società ed è pronta a fare la sua parte per riportare la Casertana ai massimi livelli del calcio nazionale. Con il presidente Sparaco e tutta la dirigenza-ha aggiunto Piscitelli- c’è un’ottima sintonia. Ora non ci resta che sperare nel ripescaggio e continuare a lavorare insieme per riportare i falchetti in categorie più consone al blasone e alla storia di questa società”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico