Casaluce

Via Piro, cittadini denunciano presenza di rifiuti tossici

Discarica in Via PiroCASALUCE. Tutti i coloni, fittuari e proprietari dei terreni siti in via Consortile Piro, località Chiaito, tra i comuni di Teverola e Casaluce, lamentano la presenza continua di discariche abusive.

“Sono anni ormai che la zona dove abitiamo si è trasformata in una vera e propria discarica abusiva a cielo aperto – affermano i cittadini – comportando, come è palese immaginare, notevoli disagi a chi in quelle zone opera o vive. Tuttavia la ragione di questa denuncia trova il suo fondamento in qualcosa di ben più grave e drammatico della presenza di rifiuti solidi Discarica in Via Pirourbani, ovvero dallo scarico, divenuto ormai abituale, di rifiuti tossici. Le autorità competenti, nel momento in cui si è riscontrata la presenza di tali rifiuti, sono state tempestivamente allertate, ma il loro intervento è stato a dir poco ridicolo ed inefficace. E’ impensabile che la bonifica di terreni contaminati da rifiuti tossici possa risolversi col ricoprire gli stessi di terra e sabbia, ovvero quanto è stato fatto da chi di dovere. Inoltre, ancora oggi la località Chiaito, come documentato dalle foto, è oramai satura di rifiuti tossici, che non vengono rimossi e contaminano non solo le coltivazioni presenti in zona ma soprattutto le persone che abitualmente operano o vivono. Tutto ciò nell’indifferenza più totale delle autorità, che nulla fanno a tutela dell’ambiente e della salute dei cittadini, violando con tali comportamenti quei diritti fondamentali garantiti dalla nostra Carta Costituzionale”. A tal proposito, i cittadini ricordano che “nel Comune di Casaluce la mortalità per tumore, come documentato da numerosi studi del settore, è addirittura di sei volte più alta rispetto alla media nazionale. E’ probabile, anzi è certo, che tale drammatico dato sia riconducibile al degrado in cui è stato lasciato questo territorio, ma soprattutto all’incompetenza non solo delle autorità locali, ma anche delle autorità nazionali che mai hanno risolto o tentato di risolvere questo ignobile problema permettendo che terre un tempo fertili diventassero un vero e proprio immondezzaio, oggi anche tossico”. I cittadini invitano le istituzioni “a prendere atto di quanto sta avvenendo nella nostra terra, ma soprattutto si sollecita un intervento urgentissimo affinché la situazione possa ritornare ad uno stato di normalità”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico